La pagina dei messinesi nel mondo

larocca_2.jpg

Porto di Messina...

Immaginate un immenso villaggio galleggiante con ascensori panoramici, numerosi bar, grandi saloni, ristoranti che servono delicati gourmet, invitanti self service per gustosi snack all'americana, negozi e boutiques per regali raffinati, pizzeria aperta 24h su 24h, centri fitness per una perfetta forma fisica, grandi piscine e vasche idromassaggio per interminabili giornate di divertimento sotto il sole del Mediterraneo.

Questo è lo slogan che offrono le compagnie di navi da corciera e credetemi è la verità. Ma per dare tutto ciò e anche vero che le città che ospitano maestosi Hotels galleggianti dovrebbero fare altrettanto.

Il caso di Messina è sempre stato grossissimo problema. Navigo ormai da tanti anni con una famosa compagnia di navi da crociera e credetemi ogni qualvolta ritorno a Messinami rimpiange il cuore vedere attraccare navi che effetivamente ogni viaggio riescono a portare sulle nostre sponde circa 2500 passeggeri alla volta . Io mi domando : cosa gli offre Messina?

1) Non abbiamo mai avuto un terminal croceristico che potesse ospitare nel migliore dei modi questi poveri cristi, rischiando pure che qualcuno di loro possa andare a finire in qualche voragine, mi riferiscoalle condizioni disastrose in cui si trova il porto, attualmente hanno spostato l'attracco proprio accanto alla compagnia di navigazione Meridiana, la quale posizione non è delle migliori dato che lo spazio adibito per i passeggeri è sempre occupato da tir e macchine che aspettano l'arrivo della nave per traghettare. Ditemi se questa è sicurezza!!!!

2) Non riesco a capire che con tante associazioni folkloristiche e culturalio non si riesca ad inserirli come spettacolo kolk a bordo durante lo stazionamento nel porto, oppure creando proprio sul molo un piccolo spettacolo che farebbe veramente piacere ai passeggeri creando così un'atmosfera di allegria culturale e perchè no anche facendo arrivare i nostri caratteristici "Carretti Siciliani" famosi nel mondo per la loro bellezza artistica.

Ci sarebbe da parlare per giorni, perchè non si riesce a dare un i,put a tutto questo? Perchè non cerchiamo di essere più concreti a realizzare un qualcosa di vero che possa dare a Messina l'altra faccia delle Grandi Mete Turistiche. SDfruttiamo la Fiera Campionaria come terminal crocieristico, non farebbe altro che rivalutare ala cittadella fieristica, con tutti i padiglioni occupati da negozi e vendere tutta oggettistica caratteristica locale. Pensate quanti posti di lavoro si potrebbero creare!!! Tantissimi...

Credetemi è questo che vuole il turista. Tutto questo l'ho pèotuto constatare personalmente girando in tutti questi anni fra le più belle mete turistiche del mondo, Haway, Caraibi,Golfo del Messico, etc..etc...

Altro che Haway e Caraibi, la Nostra Terra è una delle più Belle del Mondo, sfruttiamola con una buona cognizione di Business.

Pasquale La Rocca - Capitano di Macchina - Originario di Messina oggi risiede a Brooklyn N.Y.

 

Festeggiamenti in grande per i 35 anni dell’Associazione Messinese di Montreal

montreal2.jpg

Gli scorsi 1, 2 e 3 aprile l’Associazione Messinese di Montreal, fondata nel 1981, ha festeggiato i suoi 35 anni di attività. Il suo presidente Franco Mendolia e la giunta esecutiva hanno non solo provato che l’associazione è vitale, ma anche forte e attiva, e può vantarsi di essere riuscita in questi anni a donare mezzo milione di dollari in beneficienza per la lotta contro il tumore al seno, all’Ospedale Pediatrico di Montreal e alla Fondazione Ospedaliera di LaSalle grazie all’organizzazione di eventi come banchetti e tornei di golf.

Venerdì 1 aprile, presso la sala espositiva del Centro Culturale e Comunitario Henri-Lemieux di LaSalle, hanno avuto luogo le presentazioni del libro di poesie “La pioggia e il vento” di Joe Raffa e del romanzo “L’oceano nel pozzo” di Nino Famà, con l’intervento degli stessi autori. Un ringraziamento particolare va alla signora Silvia Pedi che ha fatto gli onori di casa, dando il benvenuto ai numerosi gentili ospiti presenti in sala. 

La serata è proseguita con un concerto della talentuosa artista proveniente dall’Ontario Laura Palumbo, una veterinaria di giorno che si trasfoma in rock star la sera, che ha proposto classici italiani in chiave personale insieme ai suoi brani originali cantati sia in italiano che in inglese, con l’apprezzamento generale del pubblico presente in teatro.

Ma la punta di diamante degli eventi organizzati è stata la presenza di una band proveniente dalla provincia di Messina, che è volata a Montreal appositamente per l’occasione. Dopo 5 anni di tentativi e sforzi comuni, gli Atmosfera Blu si sono esibiti per la prima volta in Nord America. La talentuosa band, formata da Giuseppe Santamaria, Annamaria Lanza, Mariangela Santamaria, Giuseppe La Spada, Franco Venuto e Alberto Impalà, ha proposto uno show che i presenti ricorderanno di certo per tutta la vita.

montreal1.jpg

Con un repertorio che va dai brani che hanno fatto la storia della musica italiana alle hit più moderne, la passione e la dedizione di questi sei musicisti ha fatto emozionare il pubblico intervenuto, che si è alzato in piedi per numerose standing ovation.

Il loro impegno nel voler rendere l’evento un successo, insieme al loro indiscusso talento hanno fatto sì che il Gala del sabato sera ed il concerto della domenica pomeriggio diventassero due tra gli eventi più memorabili tra tutti quelli organizzati dall’Associazione in tutti i suoi anni di attività.

Entrambe le manifestazioni si sono svolte al Buffet Il Gabbiano a LaSalle, in presenza di ospiti di rilievo come l’Onorevole Robert Poeti, il Sindaco di LaSalle Manon Barbe, il Sindaco di Lachine Claude Dauphin, il Console Filippo Leonardo, l’Onorevole David Lametti, la rappresentante della Fondazione Ospedaliera di LaSalle Luciana Evangelista, il Presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi Pino Asaro ed il Consigliere della città di Montreal circostrizione Riviere des Prairies - Giovanni Rapanà, che ha aperto lo spettacolo di sabato con la lettura dei messaggi fatti pervenire dal Sindaco di Santa Lucia del Mela Antonino Campo e degli Ambasciatori Gian Lorenzo Cornado e Francesco Paolo Fulci.

La band è anche stata ospite della radio italiana locale, la CFMB, che ha dato ai suoi ascoltatori la possibilità di conoscere due brani originali del gruppo, “Ti ricordi il mare” e “Che sia per sempre”.

Il Presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi Pino Asaro ha inviato un comunicato al rientro della band in Sicilia, a testimonianza dell’apprezzamento dell’evento:

“A nome del nostro Consiglio di Amministrazione e mio personale, ho il dovere di ringraziare l’amico Franco Mendolia e tutto il Direttivo dell’Associazione Messinese che compie quest’anno 35 anni. Fondata nel lontano 1981, l’Associazione Messinese negli anni si è sempre distinta per il suo dinanismo a beneficio non solo dei suoi membri, ma anche e soprattutto a sostegno delle diverse cause di scopo socio-culturale e benefiche. Colgo inoltre l’occasione per sottolineare la presenza del gruppo Atmosfera Blu invitato per l’occasione ad allietare il Gala tenutosi il 2 aprile ed il concerto offerto domenica 3 aprile. Giuseppe Santamaria con la sua gentile consorte Anna e tutto il gruppo hanno allietato i presenti con dei brani retrò tra i più belli del nostro repertorio. Una performance, quella offerta da Atmosfera Blu, da standing ovation. Grazie ragazzi e a presto.”

Il Presidente dell’Associazione Messinese Franco Mendolia si è detto molto soddisfatto dell’ottima riuscita della manifestazione, e per la prima volta in 35 anni, immediatamente dopo la fine del concerto di domenica, tutti i soci della suddetta associazione hanno manifestato il loro entusiasmo chiedendo espressamente di far tornare gli Atmosfera Blu a Montreal quanto prima.

Il patrimonio messinese è arrivato fino in Canada e una musica intrisa di nostalgia ha regalato emozioni indimenticabili che hanno favorito la creazione di un legame forte e sicuramente duraturo tra i componenti dell’Associazione Messinese e la band Atmosfera Blu.

di Mariangela Santamaria e Antonino Mendolia

Menu Video

Gallerie Fotografiche

Pubblicità

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire