La Settimana Santa a Messina

La Settimana Santa a Messina

Un antichissimo rito prende vita a Messina in occasione della Settimana Santa. La Confraternita del Santissimo Crocifisso, in collaborazione con il Comune di Messina, l’Arcidiocesi di Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela e l’Arciconfraternita degli Azzurri e della Pace dei Bianchi, organizza la Processione delle Barette.

Momento centrale delle celebrazioni è il Venerdì Santo, in questo solenne giorno, a partire dalle 17.30, dopo un momento di preghiera con i portatori delle Barette e il saluto delle Autorità, si svolge la secolare processione delle Barette alla presenza del sindaco, delle autorità civili, e delle Confraternite e aggregazioni laicali cittadine.

Le origini della processione risalgono al quindicesimo secolo, periodo della presenza spagnola a Messina, e sin dalla sua prima apparizione fu considerata la più importante manifestazione religiosa pasquale della città.

Il termine Barette trova riferimento nelle origini del corteo religioso, poiché erano portati a spalla un’immagine dell’Addolorata, un simulacro di bara con il Cristo morto, seguito da altre piccole bare.

Fu nel 1610 che la Confraternita dei Bianchi deliberò di promuovere una processione con statue rievocative la Passione di Cristo. Negli anni si sono aggiunte di volta in volta nuove Barette con ulteriori scene della storia di Gesù, e quest'anno ricorre il centesimo anniversario della Baretta dell'Ultima Cena.

Il percorso della Via Crucis, con partenza dall'Oratorio della Pace, si snoda lungo le vie XXIV Maggio, Sant'Agostino, corso Cavour, Tommaso Cannizzaro, Garibaldi, I Settembre, piazza Duomo, via Oratorio San Francesco (a ‘nchianata di Varetti), via XXIV Maggio e rientro in chiesa, seguito dalla consueta distribuzione dei pani di cena ai portatori.

Solo in questa occasione è possibile visitare la Chiesa delle Barette perchè resta chiusa tutto l'anno.

 

 

La salita di corsa delle Barette nella via Oratorio San Francesco per poi arrivare sulla via XXIV Maggio a 100 metri della Chiesa delle Barette dove resteranno fino all'anno successivo.

Menu Video

Gallerie Fotografiche

Pubblicità

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire