(03/01/18) I Re Magi

La Lombardia è la terra che forse più di altre conserv...
Leggi tutto...

(30/12/17) Chi è la "Befana"

  La Befana appartiene alle figure folkloristiche, dis...
Leggi tutto...

(27/12/17) Messina, 28 dicembre 1908 ore 5:21:42

  Una notte maledetta da dimenticare. terremoto ...
Leggi tutto...

(12/12/17) 13 dicembre Santa Lucia, usi costumi e tradizioni

Di santa Lucia sembra esistere a Siracusa il loculo, cio...
Leggi tutto...
Chiesa di Santa Eustochia
AddThis Social Bookmark Button

L’11 giugno 1988, per la prima volta nella storia della Chiesa Cattolica, Papa Giovanni Paolo II venne a Messina per proclamare Santa Eustochia Calafato.

Il complesso religioso fondato da Santa Eustochia, all’inizio del suo apostolato, fu ingrandito e modificato diverse volte. Dopo il terremoto del 1908, che risparmiò  la cappellina dove veniva conservato il corpo incorrotto della Santa, la chiesa e  il monastero furono  ricostruiti dalla Curia e riaperti al  culto da Mons.Paino, nel 1929.Si ricostruì  utilizzando tutti i resti recuperati, tant’è che il prospetto è identico a quello pre - terremoto.

Il portale è di notevole pregio ed è sormontato da una finestra, recuperate dall’antica chiesa,  ricomposto con le  pietre originarie settecentesche. L’interno, pur non essendo più arricchito dai bellissimi marmi che lo adornavano e dagli stucchi dorati dei Maffei, risulta gradevole e suggestivo allo sguardo.

Tra le cose più preziose si conservano una grande pala sull’altare maggiore, raffigurante la "Madonna degli Angeli con S. Francesco e Santa Chiara" ( 1658 ),  attribuita al Quagliata;  "San Francesco che riceve le Stimmate" di M. Panebianco( seco. XIX); un "San Biagio" di G. Corsini e un libretto trovato nel 1681, addosso alla Santa, contenente la prima regola di Santa Chiara.Ogni anno sindaco della Città, proseguendo un’antica tradizione risalente al 1777 e voluta dal Senato messinese, offre alla Santa un cero votivo assistendo alla Celebrazione Eucaristica.  

 

Gallerie fotografiche:

Santa Eustochia

La casa Natale

La poesia di Filippo Panarello a Lei dedicata   


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.