(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...
Messina 1861 - 2015
AddThis Social Bookmark Button

Immagini e suggestioni della città nel 154* anniversario dell'Unità d'Italia.

Messina 1861 - 1939

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Messina 1939 - 1950

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Messina 1950 - 2015

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

La più nota personalità del Risorgimento messinese è sicuramente Giuseppe La Farina (Messina, 1815 -Torino, 1863), giurista e letterato, promotore con Felice Bisazza delle istanze romantiche in Sicilia, esule più volte a Firenze fin dal 1837, erudito, autore di importanti e pionieristici studi storici Eletto deputato al Parlamento rivoluzionario siciliano, operò come diplomatico per conto del governo siciliano e venne nominato ministro della Pubblica Istruzione e della Guerra, prima di riparare in esilio in Francia.

Divenuto collaboratore di Cavour ed esponente di spicco del "partito liberale piemontese", fu ispiratore e instancabile artefice della nascita della Società Nazionale italiana,istituita nel 1857 per promuovere l'Unità attraverso l'opera diretta del Regno di Sardegna, coordinando le operazioni relative alle annessioni che portarono all'Unità: fu in buona parte grazie alla sua energia che la Società Nazionale diventò una forza di prima grandezza nella politica italiana.

Fu deputato del neoparlamento nazionale e vicepresidente della Camera. Un monumento commemorativo si trova nella Basilica di Santa Croce a Firenze, mentre le sue ceneri vennero inumate nella sua città natale nel giorno dell'inaugurazione del Cimitero Monumentale di Messina, il 22 marzo 1872.

La Farina fu un illustre storico, autore di saggi di germanistica, di storia romana, medievale, artistica, religiosa, letteraria, della "Storia d'Italia narrata al Popolo italiano" edita a Firenze e Parigi e de "La Storia d'Italia dal 1815 al 1850", pubblicata a Torino in sei volumi). Fu anche pubblicista e fondatore di riviste e giornali culturali e politici (L'Alba, La Rivista Enciclopedica Italiana, Piccolo Corriere d'Italia).

Il filmato è stato presentato a Montreal in occasione del 30° anniversario dell'Associazione Messinese di Montreal all'Istituto Italiano di Cultura, alla Fiera del Libro di Messina in occasione della "Settimana della Cultura" ,al Circolo Ufficiali del Distaccamento Marina Militare di Messinae alla Chiesa di Santa Naria degli Alemanni in una serata dedicata dall'Assessorato alle Politiche del Mare.

I commenti della stampa


 
Indietro

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.