(16/05/18) 'A banniata

banniata ‘A banniata o ‘A vanniata – La strillata ca...
Leggi tutto...

(16/05/18) Messina nei secoli d'oro

mesecoro Messina fu originariamente fondata da coloni e da...
Leggi tutto...

(09/05/18) Le Targhe della Memoria della città di Messina

  Leggi il libro in pdf La recensione di Antonino ...
Leggi tutto...

(09/05/18) La Festa della Madonna della Lettera a Messina

“Apud Messanenses celebris est memoria B. Virginis Mariae,...
Leggi tutto...
Palazzo della Dogana
AddThis Social Bookmark Button

In piazza Palazzo Reale, all’incrocio tra via Primo Settembre e viale San Martino, si eleva il Palazzo della Dogana.

Il corpo centrale dell’edificio reca, sul fastigio, un gruppo allegorico che rappresenta la prua di una nave, con a fianco due ruote alate, mentre naviga tra i flutti di Scilla e Cariddi.

Questa simbologia ricorda la vocazione commerciale di Messina che, in passato, ha tratto la sua maggiore economia soprattutto dai traffici marittimi.

Sugli archi centrali, sopra i tre cancelli d’ingresso, risaltano le teste alate di Mercurio, protettore dei commerci.

L’edificio, costruito su progetto dell’architetto G. Lo Cascio nel 1914, ricade in gran parte sull’area del normanno Palazzo Reale.

Lato mare, si arricchisce di una splendida cancellata in ferro battuto intercalata da colonne lisce in ghisa, con capitelli che sorreggono le travature di una grande tettoia, sempre in ferro, di epoca ottocentesca.

Galleria fotografica 

  

 

 

 

 


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.