(07/08/18) AGOSTO MESSINESE 2018

  IL CALENDARIO DEGLI APPUNTAMNENTI DELL’AGOSTO ME...
Leggi tutto...

(03/08/18) Il botto

  di Paolo Ullo La scusa magna, suprema, per rinunci...
Leggi tutto...

(15/07/18) Sulle rive dello stretto

alba4 Hai mai udito il silenzio? Vieni sulle rive dello ...
Leggi tutto...

(13/07/18) Il Festino di Santa Rosalia a Palermo

Il Festino di Santa Rosalia (u fistinu in siciliano) si ...
Leggi tutto...
Villa Dovez o Dovet (poi Sara)
AddThis Social Bookmark Button

Edificata dall’inglese Dovez verso il 1860 nel Villaggio di Castanea delle Furie, presenta una facciata neoclassica di sobria eleganza.

Nel 1895 e 1896 ospitò il Cardinale Giuseppe Guarino, arcivescovo di Messina, come riporta il sac. Leonardo Principato nel suo libro “Castanea nelle sue vicende storico/religiose” aggiungendo: “Circondata di muri alti, inaccessibili e adorna di alberi, essa sorge sulla piana S. Cosimo, all’ingresso del Villaggio […] Soleggiata da tutti i lati, l’abitazione è una reggia e nel suo interno contiene spaziosi saloni di lusso, a pian terreno e sul piano superiore […]

Oggi l’Avv. Aurelio Giordano ne è il proprietario” (8).  Di essa, scrive anche Amelia Ioli Gigante: “Così il villaggio collinare di Castanea delle Furie, al centro di un’area interessata a impianti boschivi, ma anche a pratiche viticole e olivicole e da coltura di alberi da frutto, presenta residenze estive per vacanze già negli anni anteriori al terremoto in concomitanza con l’attenzione che le riservano elementi della borghesia di estrazione inglese, costruirono qui numerose dimore talora di pregio, tra cui la Villa Dovez-Sanderson, imponente per impostazione e forma.

La villa che esprime tra l’altro in modo esemplare aspetti del fenomeno di occupazione di aree per dimore secondarie, è oggi assai rimaneggiata, ma testimonia anche assai bene l’orientamento, peraltro comune a tutti gli elementi, a utilizzare la plaga peloritana per contemperare esigenze di villeggiatura con indirizzi produttivi e anche con diffuse attività di caccia: orientamento che permane pure dopo il terremoto.


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.