(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...
Rievocazione storica della Battaglia di Lepanto
AddThis Social Bookmark Button

Guarda le fotografie e i video della manifestazione

RIEVOCAZIONE STORICA NELLA CITTA’ DELLO STRETTO

Grande successo della quarta edizione della “rievocazione dello sbarco a Messina di don Giovanni d’Austria e saluto del Senato”, evento di alta rilevanza promosso anche quest’anno dall’Associazione culturale “Aurora” insieme alla “Marco Polo System” di Venezia in collaborazione con il Comune di Messina e la Provincia Regionale di Messina, e il Patrocinio del Ministero della Difesa, del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali, della Marina Militare Italiana, delle Agenzie Industrie Difesa e del Museo Navale di Barcellona (Spagna).

La partenza dello “Stratigò” in carrozza dal cortile della Dogana (“Palazzo Reale”) in direzione Duomo transitando dalla Via Primo Settembre (“amalfitana” poi “Austria”). Alle 18 in Piazza Duomo, spettacolo degli sbandieratori, incontro dello Stratigò con il “Senato” e “Mons. Reitana”, composizione del corteo storico e partenza verso Largo Minutoli. Nel frattempo, giunte le navi nel porto di Messina, sono sbarcati “Don Giovanni d’Austria” e l’”Armata”, accolti dal Senato che ha donato nell’occasione un cavallo bianco al condottiero. Il corteo storico procedendo lungo la Via Garibaldi si è diretto verso la “passeggiata a mare” facendo il suo ingresso nella Cittadella Fieristica dove si è assistito al saluto del Senato e alla benedizione dell’Armata.

Un plauso alle Associazioni che hanno fornito i figuranti in costumi d’epoca (“Compagnia d’Armi rinascimentale della Stella” di Messina, Gruppo siciliano rievocazioni storiche “La Corte di Aragona” di Catania, Gruppo Corteo Storico Comune di Nicosia, Gruppo “Arte e costumi marinesi” di Marino Laziale), alla Corale S. Maria dei Miracoli (Sperone – Messina), che ha eseguito la colonna sonora “Sulle rotte di Lepanto”, e agli attori che hanno interpretato i vari personaggi storici: don Giovanni d’Austria (Mauro Failla), lo stratigò “conte di Landriano” (Pippo Luciano), l’Arcivescovo “Giovanni Retana” (Pippo Castorina) e Maria Balaidore (Agnese Caruso). L’Associazione “Carrozze storiche” Molonia ha messo a disposizione una carrozza che, nel corso della rievocazione, rappresentava quella senatoria.

Magistrale la sceneggiatura dell’intera rappresentazione che, anche quest’anno, è stata curata nei minimi dettagli dall’arch. Nino Principato. Momento finale, sul palco, con gli artefici e gli ospiti della quarta edizione mirabilmente presentati dalla valente giornalista Valeria Brancato: il dott. Fortunato Manti, presidente dell’Associazione Culturale “Aurora”, il prof. Pippo Isgrò, Assessore alle Politiche del Mare del Comune di Messina, il prof. Vincenzo Caruso, direttore artistico, il dott. Christos Salamouras, Vice Sindaco del Comune di Nafpaktia (Lepanto), il dott. Otello Bocci, Assessore alla Cultura del Comune di Marino Laziale, il dott. Daniele Sferra, addetto alle relazioni internazionali della Marco Polo System di Venezia.

Alla manifestazione erano, inoltre, presenti il C.V. Antonino Samiani, Comandante dell’Autorità Marittima per la Navigazione nello Stretto di Messina, il dott. Antonino De Simone, Presidente dell’Autorità Portuale di Messina, il C.V. Antonio Musolino, comandante della Capitaneria di Porto di Messina, il C.V. Santo Legrottaglie, comandante del Distaccamento di Messina della Marina Militare, l’ing. Gianfrancesco Cremonini, direttore dell’Arsenale Militare di Messina, il dott. Giuseppe Previti, Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Messina, la prof.ssa Elvira D’Orazio, Preside dell’Istituto di Istruzione Superiore “Antonello” di Messina, il dott. Jean Koutsouklachis, l’architetto Nino Principato, il dott. Enrico Casale, addetto stampa dell’Associazione “Aurora” e referente per la comunicazione della manifestazione, il dott. Sandro Capuani, dirigente dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Marino Laziale, e un nutrito pubblico.


Al via la quarta edizione con il convegno storico a Santa Maria Alemanna

Al via la quarta edizione della “rievocazione dello sbarco a Messina di don Giovanni d’Austria e saluto del Senato”, evento di alta rilevanza promosso anche quest’anno dall’Associazione culturale “Aurora” insieme alla “Marco Polo System” di Venezia, con la partecipazione del Comune di Messina e della Provincia Regionale di Messina, e il Patrocinio del Ministero della Difesa, del Ministero per i Beni e le attività Culturali, della Marina Militare Italiana  e del Museo Navale di Barcellona (Spagna).

Primo appuntamento domani pomeriggio, alle ore 18 presso S. Maria Alemanna, con il convegno di studi sul tema “Messina sulle rotte dei mercanti e delle spedizioni militari al tempo di Lepanto”. All’evento è prevista la partecipazione del prof. Pippo Isgrò, Assessore alle Politiche del Mare del Comune di Messina.

Il dott. Fortunato Manti, presidente dell’Associazione “Aurora”, porgerà i saluti e presenterà i relatori: dott. Enrico Casale (giornalista pubblicista, studioso di storia patria e storia militare – tema: “Messina, base di partenza per le spedizioni militari nel Mediterraneo del Cinquecento”), prof. Vincenzo Caruso (Scuola di Dottorato in “Turismo, Territorio e Ambiente” presso l’Università di Messina e Direttore della Collana “Lo Stretto di Messina nella Storia Militare” della EDAS  – tema: “L’ingresso trionfale a Messina di Don Giovanni d’Austria e Marcantonio Colonna”), avv. Carlo Marullo di Condojanni (Presidente della Fondazione “Donna Maria Marullo di Condojanni” e ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta – tema: “Messina tra Nobiltà e Cavalleria a difesa della fede”), prof.ssa Daniela Pistorino (docente di Storia dell’Arte al Liceo Classico “Maurolico” – tema: “Le raffigurazioni della battaglia di Lepanto nell'arte italiana e siciliana”), architetto Nino Principato (cultore di Storia Patria – tema: “Miguel De Cervantes e il Grande Ospedale di Messina”).

Numerose le attività in programma quest’anno il cui svolgimento è previsto nei giorni 3, 4, e 5 agosto 2012.

Venerdì, nella mattinata inaugurazione di una mostra fotografica organizzata dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonello”, a bordo della “Palinuro”.

Sabato, nella mattinata,  la posa di due targhe marmoree a cura della Malta Academy Onlus – Fondazione “Donna Maria Marullo di Condojanni” e l’inaugurazione di un’edicola votiva da parte della comunità ellenica di Messina; nel pomeriggio, l’ormai consueta rievocazione, evento centrale della manifestazione, con le innovazioni di alto contenuto storico, quali, per citarne alcune, il corteo con figuranti in uniforme storica, tamburi e sbandieratori, e l’interpretazione di personaggi di rilievo (stradigò, senatori, arcivescovo). Domenica, la Regata Velica “Don Giovanni d’Austria – Trofeo città di Messina” organizzata dalla Sezione di Messina della Lega Navale Italiana in collaborazione con i circoli velici.

Il calendario della manifestazione sarà presentato, nel dettaglio, nell’ambito di una conferenza stampa che avrà luogo il 3 agosto 2012 a bordo della Nave “Palinuro”.


 

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.