(16/05/18) 'A banniata

banniata ‘A banniata o ‘A vanniata – La strillata ca...
Leggi tutto...

(16/05/18) Messina nei secoli d'oro

mesecoro Messina fu originariamente fondata da coloni e da...
Leggi tutto...

(09/05/18) Le Targhe della Memoria della città di Messina

  Leggi il libro in pdf La recensione di Antonino ...
Leggi tutto...

(09/05/18) La Festa della Madonna della Lettera a Messina

“Apud Messanenses celebris est memoria B. Virginis Mariae,...
Leggi tutto...
Tensioni
AddThis Social Bookmark Button
  • Mi ferì la vista, il tuo sguardo carico di suggestioni.
  • Vedo specchiarsi mosaici nell’acqua
  • il mio corpo si ferisce su arbusti spinosi
  • il mio ventre è atterrito
  • ma la mia volontà mi fa ancora giacere.
  • Regredisco.
  • Accetto la tua proposta.
  • La cavità dei nostri corpi fluttua ombrosa.
  • Una spina mi fa sanguinare,
  •  
  • il mio grido comunica  gabbiani.
  •  
  • Ancora carichi, ancora gravi i miei occhi, asciutti.
  • Li bagno nel mare della scogliera, li bagno nella nuvola incontinente
    Li verso dolcemente nei tuoi occhi
    Disarmati e disarmanti.
  • Ascolto i tuoi passi ma ti sento come ombra.
  • Un rivolo dei tuoi sensi penetra l’insicurezza.
  • Le lacrime sciolgono il mio corpo
  •  
  • Confluisco
  •  
  • Ascolto i tuoi passi ma ti assimilo come ombra.
  • lancinante ricordo di averti amato.

 
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.