(03/01/18) I Re Magi

La Lombardia è la terra che forse più di altre conserv...
Leggi tutto...

(30/12/17) Chi è la "Befana"

  La Befana appartiene alle figure folkloristiche, dis...
Leggi tutto...

(27/12/17) Messina, 28 dicembre 1908 ore 5:21:42

  Una notte maledetta da dimenticare. terremoto ...
Leggi tutto...

(12/12/17) 13 dicembre Santa Lucia, usi costumi e tradizioni

Di santa Lucia sembra esistere a Siracusa il loculo, cio...
Leggi tutto...
Dedicata a Niki
AddThis Social Bookmark Button

Corpo- scrigno di una vita,
ti aprirai a una gioia infinita.
Il tuo affanno ripagato
da quel dono appena nato.
dalle pieghe del dolore
sboccia il fiore dell'amore:
avrà petali di sole
il profumo delle viole,
la corolla colorata
dallo zefiro cullata,
il suo stelo radicato
in un humus coltivato.

Corpo-scrigno-nutrimento
ora il tempo passa lento,
notti lunghe ad osservare
questo dono da cullare.
Il tuo sangue trasformato
bianco-latte è diventato,
in un ciclo, che è ormai eterno,
sarà estate senza inverno.

Corpo-madre-che consola
sarai sempre di Nicola
ed il mondo cambia aspetto
se è fiorito il ventre e il petto.
Si riempie di futuro
ogni giorno,anche il più duro.
Ed il tempo...ecco ora lo mordi
già si fonde coi ricordi.
Ma ogni tappa, ogni traguardo
sarà vivo al primo sguardo
Culla, asilo, anni si scuola
ma l'immagine è una sola:
sarà NIKY il bel riassunto
una storia senza punto!

Francesca Vitale


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.