(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...
Preservativi contro il raffreddore!
AddThis Social Bookmark Button

di Enzo Caruso

 

Se qualcuno, nel leggere il titolo, ha pensato ai profilattici come rimedio per i mali stagionali, è stato certamente tratto in inganno da una delle tante pubblicità che riempivano le pagine della Gazzetta di Messina e delle Calabrie nel tardo Ottocento.

La reclame del 1889, richiamata nel titolo, è riferita infatti al verbo “preservare”, nel senso che assumendo le “famose” pillole della Catramina Benelli, era possibile preservarsi dal raffreddore.

Le pillole, a base di un olio vegetale, simile come aspetto al catrame, erano prodotte dalla società farmaceutica A. Bertelli & Co., fondata a Milano nel 1888 dal chimico bresciano Achille Bertelli (1855 - 1925).

Eccone le scheda:

Denominazione: Pillole di Catramina dolcificate

Indicazioni: raccomandate nella cura della tosse, raffreddore, bronchite e nelle affezioni catarrali.

Composizione (una pillola):

Catramina (olio di catrame) gr. 0,00088

Estratto Belladonna gr. 0,00060

Estratto Ipecaquana F.U. gr. 0,00190

Estratto Piligala idro-alcool. gr. 0,00462

Estratto Lactuca virosa gr. 0,02200

Miele Centrifugato gr. 0,03600

Zucchero di latte gr. 0,28700

Produttore: Società Anonima di Prodotti Chimico-Farmaceutici A. Bertelli & C. – Milano

Confezione: scatola di latta

Scatolificio: Stab. G. Casanova – S.P. D’Arena

 

Ed ecco la pubblicità della cura e dell’uso delle pasticche (preservativi) apparsa sulla Gazzetta:

Cura. Se siete già presi dall’influenza fate seguire ad un bion purgante replicatre dosi di un potente febbrifugo (bisolfato di chinino, antipirina, antifebbrina, e..); calmata la febbre e il dolor di capo, completate la cura col prendere parecchievolte al giorno una pillola di Catramina Bertelli che preserva dal catarro o lo toglierà  in breve risparmiandovi una ricaduta od una più grave malattia polmonare o bronchiale.

Preservativi. Se avete la fortuna di essere immuni dall’influenza, usate invece di un potente antisettico-anticatarrale che vi preserverà dalla malattia o quanto meno ne mitigherà di molto la forza quando il germe dell’infezione serpeggi già nel vostro sangue.

Il solo antisettico-anticatarrale che il nostro stomaco possa tollerare, lo abbiamo ancora nelle pillole di Catramina Bertelli.

Una di queste pillole, lasciata sciogliere in bocca o anche solo ingoiata, presa parecchie volte al giorno, risponde perfettamente allo scopo come la pratica ha già dimostrato.

Enzo Cazruso

 

 


 

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.