(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...
La navetta dei miracoli.
AddThis Social Bookmark Button

Nella nostra Città, mai tanta, troppa, attenzione era stata riservata al “popolo dello shopping”, per usare un inglesismo sempre più di moda; saranno provvedimenti natalizi, ma sicuramente è un trattamento di riguardo per categorie protette e discriminatorio nei confronti di altre più indifese.

I beneficiari di morbose moine, allisciamenti e sviolinate, quasi un ammaliante Canto delle Sirene, sono i fruitori del Parcheggio di Piazza Cavallotti, attesi, all’uscita dall’ascensore da un Bus-Navetta che li accompagnerà, 200 metri più avanti, in servizio di collegamento definito “veloce”, fino a Piazza Cairoli.

Sarebbe meglio non divulgare troppo la notizia, ma è impossibile restare indifferenti di fronte a fenomeni di malcostume o saggezza amministrativa, dipende da quale punto di vista si osserva la faccenda; certo che se lo sapessero le massaie delle periferie, che fanno la spola con i mercati rionali, se ne arrabbierebbero.

Ai Re Magi la tradizione cristiana non agevola il viaggio dal lontanissimo Oriente, per portare dei doni e rendere omaggio a Gesù Bambino; anche se il confronto non regge, al posto della Cometa e dei cammelli, attraverso deserti e montagne, un pulmino guiderà verso il dichiarato fulcro dell’economia cittadina, evitando fastidiosi spostamenti a piedi.

Si potrebbe, per non piangere di stizza, riderci sopra in tante maniere, sulla scelta di una Piazza, servita dal Tram, e non altre animatissime vie cittadine, come tempio dell’acquisto a tutti i costi; forse che al Parcheggio, equidistante da altre due fermate del Tram, Repubblica e Palazzo Reale, giungono automobilisti da sperdute località, per andare a godere di Fontane a schizzi d’autore, asciutte ed arrugginite? Altre considerazioni, più serie, fanno ritenere una contraddizione stridente e stonata il servizio di collegamento con Bus-Navetta di un parcheggio cittadino, già ben servito da mezzi pubblici, per incoraggiare l’uso del mezzo privato di trasporto.

L’autista della “Navetta  dei Miracoli” non dovrà frenare nessuna calca o corsa al posto a sedere, su un Bus per fantasmi, come avviene su quelli diretti  o provenienti dai Villaggi o dalle lontane periferie. Nel frattempo, si studiano nuovi piani di circolazione stradale per i cittadini “condannati” all’uso dell’automobile per necessità, vera o falsa che sia; quasi, quasi, i potenziali fruitori del collegamento gratuito fra Piazza Cavallotti e Cairoli possono considerarsi dei fortunati, esentati come sono dal memorizzare percorsi agevolati con sosta obbligatoria, a più file, per lo “shopping”.

Una bella conquista, la Navetta Cavallotti-Cairoli, un diritto acquisito che, si spera, sarà confermato per tutte le feste comandate; l’evoluzione e l’efficienza del servizio pubblico di trasporto si concretizza accorciando i luoghi cittadini collegati ed a costo zero. Se si pena che, nel 1902, il servizio “TRAMWAYS SICILIA” costava, dal Porto fino a Zaera, 20 centesimi in Prima Classe, 15 in Seconda e 10 in Classe Ordinaria, con fermata in San Martino, non meglio puntualizzato, il Bus-navetta fa risparmiare gli utenti, rarissimi, forse nessuno, a discapito dell’Amministrazione Comunale... e questo è un vero miracolo.

 

Ullo Paolo


 

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.