(04/08/17) Corteo Storico dello Sbarco a Messina di Don Giovani d'Austria

Tra due ali di folla si è svolto il Corteo Storico della...
Leggi tutto...

(27/07/17) La Pasta al Forno

di Nuccio Anselmo Tra le cose serie della vita un posto...
Leggi tutto...

(15/07/17) La Cripta del Duomo

La cripta venne realizzata nel 1081 per volontà del Re ...
Leggi tutto...

(15/07/17) La Sacrestia del Duomo di Messina

La  sacrestia è stata realizzata nel 1933/1934, con pregi...
Leggi tutto...
Iniziative in ricordo del terremoto del 1908
AddThis Social Bookmark Button


La città distrutta dal terremoto


Oggi, venerdì 27, alle ore 21, al Teatro Vittorio Emanuele, con Gospel spirit of Christmas Featuring, organizzato dalla Minerva Associazione culturale e con la partecipazione della cantante americana Bridgette Campelsp, prenderà il via il calendario di appuntamenti che l'Amministrazione comunale ha promosso per ricordare il tragico evento che 105 anni fa causò quasi 85mila morti a Messina, Reggio Calabria ed in molti centri peloritani e calabresi.

All'iniziativa hanno collaborato il Comitato cittadino "100 messinesi per Messina 2mila8", presieduto da Piero Chillè, l'associazione musicale "Vincenzo Bellini" ed i cori "Note colorate" del maestro Giovanni Mundo e "Ouverture" del maestro Giovanni Mirabile.

In programma domani, sabato 28, alle ore 5,21, l'accensione della luce nelle abitazioni dei messinesi per 37 secondi, la stessa durata del sisma del 1908; alle 9.30, il raduno all'ingresso del Gran Camposanto dove, alla presenza del prefetto di Messina, Stefano Trotta, del sindaco, Renato Accorinti, del commissario della Provincia regionale, Filippo Romano, delle associazioni, dei sindacati e delle Forze Armate di stanza a Messina, sarà deposta una corona di fiori, offerta dalla Città di Messina in memoria degli oltre 80 mila morti; alle ore 11, sempre all'ingresso del Gran Camposanto, il concerto del coro di voci bianche "Note Colorate", diretto da Giovanni Mundo, con la partecipazione del soprano Francesca Morabito, del baritono Christian Gravina e del pianista Piero Blanca.

E' prevista, con adattamenti corali elaborati da Mundo e arrangiamenti pianistici di Piero Blanca, l'esecuzione dei brani: "Lo scriverò nel vento" (Livonelli - Galli), "Ave Maria" (Caccini), "Angele Dei" (Morricone), "All thing bright and beautiful" (tradizionale anglosassone), "Aria sulla quarta corda" (Bach), "Ave Maria" (Gounod), "Imagine" (Lennon)," Inno alla Madonna della Lettera" (Bisazza-Blanca). Il testo dell'Inno, scritto da Felice Bisazza nel 1842 e musicato da Antonio Laudamo, veniva eseguito nel contesto delle celebrazioni dedicate a Maria SS della Lettera da cento orchestrali.

Non essendo pervenuta la musica, l'inno è stato musicato, per coro a voci pari, dal maestro Piero Blanca, ed è stato eseguito per la prima volta durante la processione dello scorso 3 giugno, ai piedi dell'edicola votiva di via Cavour. Sempre alle ore 11, verrà deposta, alla presenza del Console Generale della Federazione Russa in Sicilia e Calabria, Vladimir Korotkov, e il Centro del Mezzogiorno d'Italia per lo Sviluppo delle Relazioni con la Russia, una corona d'alloro al monumento dei Marinai Russi, all'inizio di viale Boccetta.

Dalle ore 11.40 alle 12.30, è in programma una visita guidata ai principali monumenti del Cimitero, progettato dal grande e geniale architetto messinese Leone Savoja (1814-1885), inaugurato solennemente il 22 marzo 1872.

Il programma prosegue alle 11.30, con l'iniziativa della Nobile Arciconfraternita della SS. Annunziata dei Catalani, di cui è governatore il direttore della Biblioteca Regionale, Sergio Todesco, che prevede la deposizione, a nome anche dell'intera cittadinanza, di una corona d'alloro ai piedi della statua raffigurante Messina, posta a largo Minutoli (fronte Piazza Unione Europea), in memoria delle vittime del terremoto del 28 dicembre 1908. Una semplice e sobria cerimonia che si svolge dal 1992 e voluta da due confrati ormai defunti, Vittorio Di Paola e Luciano Tringali, per organizzare in sinergia con l'Amministrazione comunale un significativo gesto commemorativo di un evento catastrofico che cambiò la storia della Città di Messina. Il corteo, con l'Arciconfraternita con bandiera e corona in testa, partirà alle 11.45 dalla chiesa dell'Annunziata dei Catalani di Via Garibaldi per raggiungere largo Minutoli alle 12 dove, dopo una breve commemorazione e preghiera, verrà deposta la corona alla presenza del sindaco, Reato Accorinti.

Alle 12.30, in piazza della Memoria (largo Risorgimento), conosciuta come piazza "Don Fano", omaggio floreale della Città di Messina davanti alla targa marmorea, inaugurata il 28 dicembre 2008, in occasione delle celebrazioni promosse per il Centenario del terremoto-maremoto del 1908; alle 13, al Giardino a Mare "Giuseppe Micheli", in via Garibaldi, dove sono conservati i resti della storica "Palazzata" del 1803, progettata da Giacomo Minutoli, si svolgerà la manifestazione in ricordo di Giuseppe Micheli, apostolo della rinascita e della ricostruzione di Messina; alle 18.30, nella Chiesa dello Spirito Santo, la giornata commemorativa si concluderà con il concerto dei cori "Note Colorate", diretto da Giovanni Mundo, e "Ouverture", diretto da Giovanni Mirabile, con la partecipazione del soprano Francesca Morabito, del baritono Christian Gravina e del pianista Piero Blanca.

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI MESSINA COMUNICATO N° 2462 


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.