(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...
La bandiera del campanile del Duomo è tornata a sventolare
AddThis Social Bookmark Button

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 


La sommità del campanile prima della caduta del pennone

27 ottobre 2012, ore 01:30: un grosso boato e attimi di terrore hanno accompagnato il crollo del pennone del campanile del Duomo con la bandiera e il parafulmine per un peso di oltre 400 chilogrammi che si è abbattuto prima sul balcone di un palazzo e subito dopo sulla strada.


L'intervento dei Vigili del Fuoco dopo la caduta

Fortunatamente non è successo niente di grave perchè i ragazzi che erano seduti ai tavoli di un locale sotto il campanile stavano andando via a causa della pioggia.


I lavori di restauro

I lavori di restauro sono stati affidati ai cugini Bossa che da 200 anni si occupano in città della lavorazione del ferro. Prima di intervenire gli artigiani messinesi hanno studiato i progetti del 1975 di Antonio Maria Ardizzone, il tecnico specialista messinese che aveva realizzato il sistema rotatorio a cuscinetti per il movimento della bandiera sollecitata dal vento.


Il pennone restaurato e ricostruito sui cavalletti in piazza Duomo

E’ stato possibile conservare il 70% dei fregi, anche perché sono stati recuperati molti dei pezzi. L’unico cambiamento riguarda la scelta del materiale non più ferro ma acciaio inox e ottone. La bandiera misura 6 metri per 2, per un peso di 400 kg.


La gru di 90 metri  alza il pennone

Dopo sette mesi di lavori giorno 14 alle 8 del mattino tutto il materiale è stato portato in piazza Duomo unitamente a due gru une delle quali poteva ragiungere l'altezza di 90 metri. Da quel momento tutte le operazioni per ricollocare ll pennone nella sua sede originaria. Tutto si è svolto regolarmente, alle 12:00 la bandiera era stata del tutto sistemata.


Il pennone riposizionato

Il campanile attuale è stato ricostruito dopo del terremoto del 1908. Alto circa 60 metri, a forma di torre con tetto a cuspide, alleggerito su tutti i lati da coppie di finestre con arco a sesto tondo. Commissionato dall'arcivescovo Angelo Paino, ricostruttore della città dopo il terremoto, alla ditta Ungerer di Strasburgo nel 1933. Tale sistema è considerato il più grande ed il più complesso orologio meccanico ed astronomico del mondo.


 

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.