(17/09/18) Da Messina ad Adua

Il 18 dicembre 1895 la città salutò festante gli uomini de...
Leggi tutto...

(17/09/18) Le strade militari di collegamento tra i Forti umbertini di Messina

Sulle Vie dei Cannoni. Studi preliminari. di Vincenzo Ca...
Leggi tutto...

(17/09/18) Messina e la Grande Guerra

Tratto da: Messina nella Prima Guerra Mondiale. Edito dalla ...
Leggi tutto...

(17/09/18) 1917. I sommergibili tedeschi nello Stretto di Messina

Messina nella Prima guerra Mondiale, Edas, Messina 2008 ...
Leggi tutto...
Rottura delle pignatte
AddThis Social Bookmark Button

 

Il gioco consiste nel disporre delle pignatte in terracotta legate ad una fune e sospese ad una altezza di pochi metri.

Questi contenitori vengono riempiti con premi ma anche con scherzi (acqua, farina, enere, coriandoli, ecc.).

Ogni giocatore viene bendato, gli si consegna una mazza, lo si fa girare su se stesso più volte per disorientarlo, e quindi lo si lascia libero a menare colpi nell’intento di fracassare le pignatte.



Per il giocatore il divertimento sta nel rompere la pignatta con il premio più ambito, il pubblico invece si diverte nel vederlo finire, dopo una grande fatica, sotto uno scroscio d’acqua o interamente ricoperto di farina. Anche questo era un gioco che usualmente veniva usato nelle feste patronali di quartiere.


 
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.