(16/05/18) 'A banniata

banniata ‘A banniata o ‘A vanniata – La strillata ca...
Leggi tutto...

(16/05/18) Messina nei secoli d'oro

mesecoro Messina fu originariamente fondata da coloni e da...
Leggi tutto...

(09/05/18) Le Targhe della Memoria della città di Messina

  Leggi il libro in pdf La recensione di Antonino ...
Leggi tutto...

(09/05/18) La Festa della Madonna della Lettera a Messina

“Apud Messanenses celebris est memoria B. Virginis Mariae,...
Leggi tutto...
Telefono con barattoli
AddThis Social Bookmark Button

Un gioco che si avvale delle leggi della fisica...
Si prendevano due barattoli di latta, aperti da un lato. Sul fondo, al centro veniva fatto un forellino nel quale veniva fatto passare un capo di uno spago. Si faceva un nodo per non far uscire lo spago dal foro. 
Due bambini tenevano in mano un barattolo ciascuno e si allontanavano fino a tendere lo spago, dopodichè uno dei due teneva il barattolo all'orecchio mentre l'altro lo teneva davanti alla bocca parlandoci dentro. 
Il bambino che ascoltava poteva sentire distintamente quello che diceva l'altro.
Funziona in quanto le vibrazioni della voce si propagano sullo spago fino al barattolo opposto, a patto che lo spago rimanga teso. I barattoli fanno da cassa acustica.


 
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.