(16/12/18) Accessi al sito

  ANNO 2018 PAGINE VISITATE VISITATORI ...
Leggi tutto...

(08/12/18) La storia di Babbo Natale

Da San Nicola e Santa Claus, a Babbo Natale, passando per la...
Leggi tutto...

(08/12/18) Il Presepe nella storia

Il Presepe Vivente a Castanea delle Furie (Messina). L...
Leggi tutto...

(08/12/18) Il Natale su vetro in Sicilia

natalesuvetro Mario SaricaSu quest'ultimo soggetto, c'è ...
Leggi tutto...
Tiro alla fune
AddThis Social Bookmark Button

Il tiro alla fune è uno sport di origine contadina che vede contrapposte due squadre che si sfidano in una gara di forza. Esistono ancora oggi club sportivi di tiro alla fune in molte nazioni; viene praticato sia dagli uomini che dalle donne.

E’ stato sport olimpico dal 1900 al 1920.

Secondo il regolamento ufficiale della disciplina sportiva, due squadre di otto persone, il cui peso totale non deve superare quello massimo stabilito per la rispettiva categoria, si allineano ai due capi di una fune di circa 10 centimetri di circonferenza. Sulla fune è marcato il punto centrale; inoltre, viene marcato il punto su ogni lato distante 4 metri dal centro.

La sfida inizia con il punto centrale sistemato in corrispondenza del centro del campo da gioco; l'obiettivo di ogni squadra è tirare l'altra squadra dalla propria parte in modo che il punto marcato più vicino agli avversari attraversi il centro del campo.

Una squadra può vincere anche perché l'avversario ha commesso tre falli (che avviene, ad esempio, quando un concorrente cade o si siede).

Il tiro alla fune veniva praticato anche da bambini e ragazzi. Quando d’estate ci si dava appuntamento sulle spiagge per fare il bagno e prendere il sole spesso bambini ed adulti si divertivano anche con il tiro alla fune.


 
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.