(18/10/17) I muri di ascolto per la difesa antiaerea territoriale

Il Muro d'ascolto dell'Isola di Leros   IDENTIFICATO L...
Leggi tutto...

(03/10/17) Il relitto di un piroscafo in legno dell’800 nel porto di Messina.

La scoperta del team di Ecosfera Diving nel corso di un'imm...
Leggi tutto...

(22/09/17) “BIOLOGIA CON CURVATURA BIOMEDICA” al Liceo Seguenza

La Preside del Liceo Scientifico “G. Seguenza”, prof....
Leggi tutto...

(04/08/17) Corteo Storico dello Sbarco a Messina di Don Giovani d'Austria

Tra due ali di folla si è svolto il Corteo Storico della...
Leggi tutto...
Le meraviglie dei fondali marini
AddThis Social Bookmark Button

Roberto Serani pratica la subacquea da circa 8 anni, vive a Roma ed ha 46 anni.

Le sue immersioni sportive ha voluto portarle a conoscenza  di tutti quelli che amano il mare facendo vedere e rivivere le sue stesse emozioni a tutti coloro che non conoscono questa attività sportiva o che non hanno la possibilità di praticarla.   
La subacquea è un mondo fantastico,  è un'attività che, al contrario del nuoto e dello snorkeling, prevede l'immersione completa del corpo umano in un ambiente liquido. La possibilità di esplorare l'ambiente subacqueo origina dalla peculiare caratteristica che l'essere umano condivide con pochi altri mammiferi di essere in grado di trattenere il respiro in acqua. Oggi l'attività subacquea conosce una diffusione molto vasta ed è talvolta considerata attività alla portata di chiunque, perfino individui con gravi disabilità motorie. La diffusione dell'attività non può però mai prescindere dal rispetto delle norme di sicurezza, dalla conoscenza delle leggi fisiche e scientifiche che la governano e dalla conoscenza delle procedure di emergenza.


Serani predilige i relitti storici e moderni. Nello Stretto di Messina ha trovato tutto quello che ama nelle sue immersioni, acqua cristallina,relitti di ogni genere e tipologia, inoltre conoscere persone stupende come Domenico Majolino responsabile del Diving Ecosfera situato a Torre Faro recentemente protagonista su "Lineablu" su RAI 1.
Dopo le immersioni nello stretto gli viene difficile trovare altri luoghi così magici!

*Il primo filmato Serani lo dedica alla nave traghetto Cariddi che è stato un traghetto di tipo ferroviario costruito nel 1932 dai Cantieri Riuniti dell'Adriatico di Trieste per conto delle Ferrovie dello Stato ed effettuava il collegamento tra continente e Sicilia attraverso lo Stretto di Messina. La nave fu innovativa per avere un sistema di propulsione tipo Elettro-Diesel.

Il 16 agosto 1943 durante la Seconda guerra mondiale, venne affondata; recuperata successivamente, venne sottoposta ad una totale ristrutturazione, che comportò l'allungamento dello scafo, l'aggiunta di sovrastrutture e l'aggiunta di un quarto binario per aumentarne la capacità di trasporto.

Nel 1990 venne definitivamente alienata, nel 1992 la nave viene acquistata dalla Provincia di Messina per trasformarla in un museo galleggiante. Il 14 marzo 2006 la Cariddi affonda nello specchio d'acqua antistante il molo degli ex Cantieri Navali Picciotto all'esterno del porto di Messina dove era ormeggiata da diversi anni.

Nel 2012, la Provincia Regionale di Messina assegna alcuni reperti della nave all'Istituto Nautico "Caio Duilio" di Messina. A marzo 2013, delle 5 scialuppe recuperate dopo l'affondamento (la dotazione iniziale di bordo era di 6), tre vengono demolite e due donate ad associazioni marinaresche*.

*Fotografie di Giovanni Salera*

Viaggio con due mete della splendita Sicilia Letojanni paesino molto caratteristico baciato dal mare e Messina con i suoi fondali spettacolari!
Traveling with two goals in the beautiful Sicily Letojanni very picturesque village kissed by the sea and Messina with its spectacular backdrops!
www.bluewhaledivers.com

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Relitto "Cariddi" Il relitto che visse due volte
Stretto di Messina Sicilia

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

* Giannutri Island - Punta Secca*

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

* Wreck Nasim II Giannutri Island*

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

*Baia Underwater Park the Romans Atlantis* Napoli

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

* Relitto Lst Ponza*

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

* Le Gorgonie del Banco di Santa Croce a Castellammare di Stabbia*

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

*  Wreck Draga Asia*

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

Il sottomarino Rubis

Dopo giorni e giorni di programmazione finalmente io e il mio amico e compagno d'immersione Giovanni Salera siamo riusciti a fare questo piccolo tour di relitti.
Il Primo in Francia Saint-Tropez in data 28/05/2017 immergendoci sul Rubis Sottomarino francese di 66 metri varato nel 1931 e affondato con tutti gli onori nel 1958, per servizi resi alla Nazione.
Si trova a 40 m. di profondità.
Indescrivibile la bellezza di tutto il contesto e la cordialità del Diving che ci ha accompagnato sul Relitto.

Con : Giovanni Salera Sue Luna Lo Samp
Un "Grazie" a Mauro Francesconi
by Wreck Explorer Team

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.


 
Indietro

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.