(18/10/17) I muri di ascolto per la difesa antiaerea territoriale

Il Muro d'ascolto dell'Isola di Leros   IDENTIFICATO L...
Leggi tutto...

(03/10/17) Il relitto di un piroscafo in legno dell’800 nel porto di Messina.

La scoperta del team di Ecosfera Diving nel corso di un'imm...
Leggi tutto...

(22/09/17) “BIOLOGIA CON CURVATURA BIOMEDICA” al Liceo Seguenza

La Preside del Liceo Scientifico “G. Seguenza”, prof....
Leggi tutto...

(04/08/17) Corteo Storico dello Sbarco a Messina di Don Giovani d'Austria

Tra due ali di folla si è svolto il Corteo Storico della...
Leggi tutto...
Milazzo
AddThis Social Bookmark Button

Fondata nel 716 a.C. dalla vicina Zancle ( Messina ) come sua colonia e fortificazione avanzata, per il fatto che non coniò  mai moneta, sembra non sia stata autonoma anche se dopo il 649 a.C. si staccò da Zancle fino al 550 a.C..

Milazzo conta 29.792 abitanti ed è situata sulla costa nord della Sicilia. La sua particolare connotazione la fa anche chiamare " Città del Capo ".

La vicinanza delle Isole Eolie, che la vede sede naturale d'imbarco verso l'arcipelago,  l'hanno spinta a migliorare e curare l'aspetto turistico evitando così di diventare solo una località  di transito.

Il Castello sorge in posizione rilevata sul luogo dell'antica Acropoli  e fu edificato intorno all'anno 1000 dagli Arabi, ampliato dai Normanni e ultimato in epoca sveva nel sec. XIII.

La cinta spagnola, che delimitò "la città murata", venne realizzata sotto Carlo V nel Cinquecento. All'interno, si conserva una vasta sala con volte a crociera (sec. XII ) mentre il portale sulla cinta muraria è del sec. XV. Da visitare il Duomo Vecchio, sorto nel 1603 ed attribuito all'architetto fiorentino Camillo Camilliani; di imponenti dimensioni, costituisce  l'espressione più alta dell'architettura manieristica d'ispirazione michelangiolesca. Sempre dentro il perimetro della cinta muraria, si possono ammirare i ruderi del Palazzo dei Giurati ( sec. XIV )  in stile gotico.

Nella città bassa, sono da visitare la chiesa di San Giacomo  (sec. XV con rimaneggiamenti nel Settecento); il Palazzo Municipale, massiccia ed originale costruzione  dell'architetto Righini  ( seconda metà del sec. XIX ); il Palazzo dei Viver di epoca rinascimentale, con portali e balconi del sec. XVIII; i  barocchi Palazzo Carrozza, Proto, Catanzaro sulla seicentesca via Umberto I; la Chiesa–Santuario di San Francesco di Paola (sec. XVIII) che conserva una "Madonna col Bambino", scultura marmorea attribuita a Domenico Gagini (sec. XVI); la chiesa di San Benedetto (sec. XVIII); la chiesa del Carmine ( sec. XVIII); la moderna Chiesa Madre che custodisce un "S. Nicola in trono e storie della vita" e un' "Annunciazione", dipinti su tavola di Antonio Giuffrè (sec. XV); la chiesa del Rosario con affreschi di Domenico Giordano (sec. XVII) e la chiesa Madonna della Catena dove si trovano due tele di Antonello Resaliba, raffiguranti  "S. Pietro" e "San Paolo" (1531).

 

Milazzo ieri - galleria 1

Milazzo ieri - galleria 2

Milazzo


 
Indietro

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.