(24/05/18) Il ritorno della "Maniedda"

OMAGGIO ALLA STORIA DI SANTO STEFANO DI BRIGA Il “Rit...
Leggi tutto...

(24/05/18) L’acqua è di tutti e guai a chi la tocca.

di Paolo Ullo Senza dover andare lontano, basta spulcia...
Leggi tutto...

(24/05/18) Centenario dell'Acquedotto Civico di Messina

a cura di Paolo Ullo Le opere acquedottistiche, realizzate...
Leggi tutto...

(16/05/18) 'A banniata

banniata ‘A banniata o ‘A vanniata – La strillata ca...
Leggi tutto...
Il Dialetto Siciliano
AddThis Social Bookmark Button

Contrariamente ad altre regioni d'Italia, la conformazione geografica di isola della Sicilia, ha consentito al dialetto di mantenersi immune da contaminazioni ed influenze di confine. Tale particolarità ha fatto sì che i dialetti isolani, col passare del tempo, raggiungessero una certa omogeneità pur con lievi differenze dovute in massima parte ad inflessioni tonali e variazioni fonetiche.

In sostanza, le diverse popolazioni che si sono succedute nel dominio della Sicilia, vi hanno trapiantato i loro usi, i loro costumi, la loro cultura e quindi, inevitabilmente, i loro idiomi che col trascorrere dei secoli hanno perso in parte i connotati delle origini, pur mantenendo inalterate le radici etimologiche.


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.