(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...
Messina Oggi
Comunicati Ufficio Stampa del Comune di Messina
AddThis Social Bookmark Button

 

UFFICIO STAMPA COMUNE DI MESSINA
Comunicati stampa di venerdì 9 giugno 2017

755 • 9 giugno 2017
DA GIOVEDI’ 15 SOSTA A PAGAMENTO NELL’AREA DI TORRE FARO: DA OGGI RITIRO MODULISTICA NELLA SEDE DELLA VI CIRCOSCRIZIONE
Secondo quanto concordato col vicesindaco e assessore al ramo, Gaetano Cacciola, il Dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità ha disposto da giovedì 15 l’avvio della sosta a pagamento a Torre Faro lungo le vie, Lanterna, Fortino, Biasini, e Sen. Arena, per 100 metri, nel tratto a partire dall’intersezione con la via Lanterna. Sarà inoltre attivata la sosta gratuita nel parcheggio Torri Morandi con servizio bus navetta espletato dall’ATM. Da oggi, venerdì 9, nella sede della VI Circoscrizione, in via Consolare Pompea a Ganzirri, sono in distribuzione i modelli per richiedere il pass per la sosta gratuita nell’area di Torre Faro, gli stessi saranno rilasciati dal Dipartimento Mobilità Urbana a partire da martedì 13.

N° 754 • 9 giugno 2017
COMPARTECIPAZIONE: NOTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
A seguito di notizie comparse sulla stampa cittadina, l’amministrazione Accorinti, a supporto del significativo e sensibile lavoro del dipartimento Politiche Sociali e dell’Assessora al ramo, ritiene opportuno, senza spirito di polemica, fare alcune precisazioni in merito ad un tema così delicato che coinvolge le fasce deboli della città. La compartecipazione al servizio di Aiuto alle Famiglie dei Soggetti con Disabilità è disciplinata dal Decreto Regionale del 15/4/2003. Il servizio, rivolto a 125 beneficiari con disabilità, è reso gratuitamente all’80% dell’utenza; il 20% (25 utenti) che compartecipa al costo del servizio è costituito da 18 utenti paganti la quota di 135,20 euro mensili e 7 utenti (il restante 30%) paganti la quota di 338,00 euro mensili. Si precisa che il servizio viene erogato per 48 ore mensili. Quindi risulta poco probabile la rappresentazione che per l’utente che compartecipa sia più conveniente rivolgersi a soggetti professionisti privati i cui costi sono, a parità di numero di prestazioni, complessivamente più elevati. Il Comune, comunque, consapevole della difficoltà interpretativa della vasta materia legislativa del settore, ha da tempo avviato una proficua collaborazione con il competente dipartimento della Regione Siciliana e, sulla scorta di questa interlocuzione, nelle more del superamento normativo che governa la compartecipazione (Decreto D’Aquino), è impegnato – come più volte precisato in note stampa – ad adottare appropriati provvedimenti con l’intento di armonizzare le varie disposizioni normative ed amministrative.

N° 753 • 9 giugno 2017
SEDUTA DELLA NONA COMMISSIONE CONSILIARE
La IX Commissione consiliare (Statuto e Regolamenti), presieduta dal consigliere comunale, Gaetano Gennaro, si è riunita stamani a Palazzo Zanca, in seduta ordinaria. Nel corso della riunione sono state trattate ed esitate con voto favorevole due proposte di delibere. La prima, alla quale ha preso parte l’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, ha riguardato il “Regolamento comunale per l’autorizzazione all’installazione e all’esercizio di impianti per radio telecomunicazioni” (prima firmataria la consigliera, Daniela Faranda); la seconda, invece, il “Regolamento disciplina delle missioni istituzionali e del rimborso spese e di soggiorno sostenute dagli amministratori della città di Messina” (unica firmataria la presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile). Al termine della riunione il presidente della IX Commissione Gennaro ha aggiornato i lavori a martedì 13, alle ore 14, in prima convocazione, ed alle 15, in seconda, per una seduta straordinaria, alla quale è stato invitato a partecipare l’assessore Ialacqua. All’ordine del giorno è prevista la trattazione del “Regolamento per l’assegnazione e la gestione degli orti urbani e periurbani a coltivazione biologica”.

N° 752 • 9 giugno 2017
LIMITAZIONI VIARIE PER LA FESTIVITA’ IN ONORE DI S. ANTONIO
In occasione della celebrazione della festività di S. Antonio, sono state disposte limitazioni viarie per permettere il posizionamento degli operatori commerciali. Lunedì 12, martedì 13, sabato 24 e domenica 25, saranno istituiti i divieti di sosta, 0-24, e di transito veicolare in via Santa Cecilia, nel tratto compreso tra le vie Ghibellina e dei Mille, consentendo l’attraversamento veicolare in corrispondenza delle intersezioni con le vie Ghibellina, Centonze, Risorgimento e dei Mille. In considerazione dell’elevato afflusso di fedeli previsto per le celebrazioni, i divieti vigeranno anche nel tratto di via S. Cecilia, compreso tra le vie C. Battisti e Ghibellina, ove non è consentito alcun posizionamento di operatori commerciali.

N° 751 • 9 giugno 2017
DA LUNEDÌ 12 MODIFICHE AL PERCORSO DELLA LINEA BUS 80 ACQUALADRONE
A seguito dei provvedimenti viabili disposti per consentire lavori di ripristino del manto stradale sulle Strade Provinciali 45 e 49 a Faro Superiore, l’Azienda Trasporti Messina ha disposto alcune modifiche al percorso della linea bus 80 Acqualadrone, che saranno in vigore da lunedì 12. Tutte le corse in partenza dal Cavallotti e da Acqualadrone transiteranno dalla SS 113 dir, in entrambi i percorsi di andata e ritorno. Gli orari sono consultabili sul sito dell’A.T.M, all’indirizzo www.atmmessina.it .

N° 750 • 9 giugno 2017
NUOVA SESSIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE LUNEDI’ 12
Lunedì 12, alle ore 11, il Consiglio comunale tornerà a riunirsi per l’avvio di una nuova sessione consiliare. I lavori d’Aula comprendono settantadue proposte deliberative e diciassette interrogazioni. Tra i provvedimenti da discutere figurano il regolamento per la gestione ed amministrazione dei beni demaniali e patrimoniali del Comune di Messina; il regolamento per l’uso condiviso dei beni comuni della città di Messina e dei beni sottoposti al principio di sussidiarietà civica; il regolamento attuativo per il bilancio partecipativo – partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali dell’ente locale; il conferimento della cittadinanza onoraria al Rettore maggiore dei Salesiani, Angel Fernandez Artime; il regolamento comunale per l’autorizzazione all’installazione e all’esercizio di impianti per radiotelecomunicazioni; l’approvazione del regolamento per l’assegnazione e la gestione degli orti urbani e periurbani a coltivazione biologica; il regolamento comunale per l’esecuzione di interventi nel sottosuolo stradale di proprietà o di uso pubblico; i bilanci consuntivi degli esercizi finanziari 2012, 2013, quello rimodulato del 2014 e di previsione degli esercizi finanziari 2013 e 2014 dell’ATM; il regolamento per il verde urbano di Messina; il regolamento comunale attuativo della normativa per il riconoscimento dell’albergo diffuso; il regolamento di disciplina del funzionamento del Consiglio comunale; l’affidamento “in house providing” alla società per azioni in house a totale capitale pubblico “Messina Servizi Bene Comune” spa con socio pubblico locale unico Comune di Messina dei servizi connessi alla gestione integrata dei rifiuti di cui al piano di intervento A.R.O “Comune di Messina”; modifica e integrazione del vigente Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) con l’inserimento di ulteriori aree pedonali confinanti con l’area pedonale Cairoli; la gestione in house del servizio idrico integrato ai sensi dell’art. 7 commi 9 e 10 della Legge Regionale n. 19 dell’11 agosto 2015 “Disciplina in materia di risorse idriche”; variante parziale ambientale al vigente P.R.G. della città di Messina; la delibera di indirizzo sull’ecomuseo diffuso della città dello Stretto Messenion; e la proposta di regolamento per l’esercizio dell’arte della strada nel Comune di Messina. Alcune delle diciassette interrogazioni interessano il bando AMAM – pubblicata la graduatoria degli idonei; la gestione della società AMAM; le attività svolte nei confronti delle partecipate; la nuova condotta idrica fra Tono e Mortelle – lavori fermi; la sicurezza della sesta circoscrizione; le mense scolastiche; l’ex Macello di via Santa Cecilia; l’appalto per la pubblica illuminazione; il recupero del chiosco di Piazza Cairoli; la modifica alla viabilità di via Catania; ed i permessi orari Legge n. 104.

N° 749 • 9 giugno 2017
LUNEDÌ 12 SI RINNOVERA’ LA TRADIZIONE DELL’OFFERTA DEL CERO VOTIVO ALLA MADONNA DI MONTALTO
Lunedì 12, alle ore 10.30, nel santuario della Madonna di Montalto, sarà celebrato il solenne Pontificale, in onore della protettrice speciale della città, presieduto da S. E. Monsignor Giovanni Accolla, vescovo di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela. Nel corso della cerimonia, per antica tradizione, il sindaco, Renato Accorinti, offrirà il Cero Votivo, secondo il decreto del Senato della Città, risalente al 1743. Al Pontificale seguirà sul sagrato del santuario, l’alzabandiera ed il tradizionale “volo della colomba” e, dopo la Santa Messa delle ore 18, si svolgerà la processione della Venerata Immagine della Madonna di Montalto, con preghiera finale di benedizione della città. L’intervento della Madonna di Montalto – apparsa come una “Dama Bianca” – valse a salvare la città dall’assedio dei Saraceni e degli Angioini durante la guerra del Vespro del 1282. La notizia della prodigiosa apparizione della “colomba” sulla Caperrina è stata trasmessa da una pia tradizione. “Fra Nicola”, un eremita del Terz’Ordine di San Domenico, che viveva in una cella presso il Colle, aveva avuto una visione nel giugno del 1294, la Madonna, che era stata vista sulle mura della città in difesa dei messinesi durante l’assedio angioino, che gli ordinò di convocare i Maggiorenti perché si trovassero a mezzogiorno sulla spianata della Caperrina per indicare loro il sito dove i messinesi avrebbe dovuto costruire una chiesa, a Lei dedicata, con il titolo di Santa Maria dell’Alto. Non fu difficile per il frate convincere il vescovo, il Senato della città, il clero ed i cittadini, i quali, all’ora fissata, videro apparire sulla spianata del Colle della Caperrina una “bianca colomba” che, volando lentamente, designò il luogo per la costruzione della chiesa. La regina Costanza, informata, venne in corteo a porre la prima pietra. In meno di un anno il Santuario era, nelle linee essenziali, ultimato ed aperto al culto. Il 9 gennaio 1295 il Senato aveva affidato in custodia il Santuario alle Monache Cistercensi perché lo tenessero e lo possedessero per parte e a nome dell’Università. Il 31 ottobre 1302, il Notaio Gavido De Perpetto stipulò il contratto di donazione irrevocabile a Suor Giovanna, abadessa del Monastero del Santuario, con tutti i diritti e pertinenze. Dal 1612, per iniziativa dell’abadessa Suor Flavia Merullo, fu scelto il 12 giugno per la Festa, detta “della Colomba” per il “segno” promesso dalla Bianca Signora che chiese la costruzione del Santuario. Date memorabili rimangono la Vittoria di Lepanto, perché in Montalto si salì a pregare e si ritornò a ringraziare la Beata Vergine; la cessazione della peste del 1743, dopo le accorate preghiere qui elevate alla Vergine; la ricostruzione di Messina dopo il terremoto del 1908, per la Baracca – Santuario regalata da S. Pio X quale “segno “propiziatorio” posto per la corale preghiera dei messinesi con Maria alla Divina Provvidenza. Il colle della Caperrina è diventato il centro della devozione mariana più importante per Messina e Diocesi. Lo storico orologio del Campanile del Duomo rievoca il prodigioso evento alla memoria della città e dei turisti, con una raffigurazione nella terza finestra (dal basso) nella quale, dalla roccia, sorge la chiesa di Montalto.


----------------------------------------------------------

Comunicati stampa di mercoledì 7 giugno 2017

N° 735 • 7 giugno 2017
APPROVATO IERI DALLA GIUNTA MUNICIPALE IL PIANO DI EMERGENZA COMUNALE (PEC)
La Giunta municipale, presieduta dal sindaco, Renato Accorinti, dopo avere seguito con attenzione l’illustrazione del nuovo Piano Comunale di Protezione Civile – Piano di Emergenza Comunale (PEC) in attuazione alle nuove linee guida nazionali e regionali in materia di Protezione Civile, redatto dall’esperto comunale, Antonio Rizzo, in collaborazione con il geologo, Paolo Pino, ha espresso soddisfazione sul puntuale e completo lavoro svolto per l’aggiornamento del piano secondo tutti i rischi presenti sul territorio comunale e le recenti linee guida, esprimendo parere favorevole sul Piano. Alla seduta di ieri hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore alla Protezione Civile, Sebastiano Pino, il segretario generale, Antonio Le Donne, e il dirigente del dipartimento di Protezione Civile, Antonio Cardia. Il Piano di Emergenza è costituito da 16 relazioni, 160 elaborati grafici e 34 allegati; in esso sono contenuti tutti i modelli di intervento sui rischi specifici e le procedure che dovranno essere utilizzate in situazioni di emergenza. Il Piano di Emergenza Comunale, presentato alle Circoscrizioni, nell’ambito della settimana della Sicurezza Messina Risk Sis.Ma. 2017”, ha già ricevuto il parere favorevole delle sei circoscrizioni ed ora si procederà alla votazione in Consiglio comunale al fine dell’ottenimento del parere finale come previsto dalla normativa vigente. Concluso l’iter approvativo, il Piano di Emergenza sarà divulgato alla popolazione attraverso un’articolata serie di iniziative (APP, opuscoli, video spot) anche nelle Circoscrizioni, miranti alla conoscenza delle norme di comportamento in caso di scenari di rischio e delle conseguenti aree di emergenza, del servizio di Allerta con Alert System e di INFO Sms. Inoltre è in fase di completamento l’installazione di circa 450 cartelli informativi sul rischio idrogeologico, sismico e maremoto.
N° 734 • 7 giugno 2017
IL BILANCIO DEMOGRAFICO 2016 REALIZZATO DAL DIPARTIMENTO STATISTICA
Il servizio Statistica del Dipartimento comunale Servizi al Cittadino ha elaborato il bilancio demografico per il 2016. Il report, realizzato in collaborazione con il prof. Marcantonio Caltabiano, docente di Demografica dell’Università degli Studi di Messina, contiene i principali dati demografici della città relativi al 31 dicembre 2016 ed un approfondimento sugli scenari demografici del prossimo decennio. Il rapporto evidenzia che “a Messina, al 31 dicembre 2016, la popolazione calcolata Istat risulta essere pari a 236.962 abitanti, di cui 113.542 maschi e 123.420 femmine, in costante decremento, -1.477 abitanti (0,6%) rispetto al 2015 e -5.305 unità (-2,2%) negli ultimi 5 anni. Il trend decrescente, lievemente più contenuto rispetto all’anno precedente, è attribuibile a vari fattori quali il saldo migratorio (-710) e il saldo naturale negativo (-767). I nati nel corso del 2016 sono stati 1.738 (-2,5% rispetto all’anno precedente), mentre sono 2.505 i decessi nel 2016 (-8,9% rispetto al 2015, in valore assoluto -245 morti). Lo scorso anno sono decedute ogni mese in media 208 persone. Cresce il tasso di emigrazione (13,80), ma anche quello di immigrazione (10,8). Si emigra poco verso l’estero (3%). I principali indicatori di struttura demografica confermano l’invecchiamento della popolazione della città. Nel 2016 ci sono 171 anziani ogni 100 giovani, la popolazione con età ≥65 anni rappresenta il 22,22% del totale e cresce il numero di ultracentenari, 126. I residenti stranieri sono 11.847, in leggera crescita rispetto all’anno precedente (+17 unità), pari al 5% della popolazione totale. Le comunità più presenti sono quella srilankese (3.996) e filippina (2.443), la prima in crescita e la seconda in diminuzione rispetto all’anno precedente. Nel 2016 sono stati celebrati 853 matrimoni, dato costante rispetto al 2015. Il 67% degli sposi ha scelto il rito religioso in leggera diminuzione rispetto all’anno precedente (68%). Tra i nuovi nati i nomi maggiormente attribuiti risultano per i maschietti sempre Francesco, Giuseppe e Andrea con quest’ultimo che ha superato Giuseppe rispetto al 2015, mentre Aurora e Sofia si sono scambiate le posizioni rispetto al 2015”.
N° 733 • 7 giugno 2017
PROROGATA A LUNEDÌ 26 LA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI ACCESSO AI BENEFICI PER I DISABILI GRAVISSIMI
E’ stato prorogato a lunedì 26 il termine per la presentazione della domanda per l’accesso ai benefici per i disabili gravissimi, di cui alla legge regionale n.4/2017 ed al D.P. 532/2017, modificato con D.P. 545/17. Per persone in condizione di disabilità gravissima si intendono quelle beneficiarie dell’indennità di accompagnamento, di cui alla legge n. 18/1980, o comunque definite non autosufficienti ai sensi dell’allegato 3 del D.P.C.M. n. 159/2013. I diretti interessati, o loro rappresentanti legali, dovranno presentare un’istanza, reperibile sul link “Avvisi” del sito internet del Comune, corredandola di certificazione medica attestante la patologia di cui all’art. 3 del D.M. 26/09/2016. I soggetti istanti saranno valutati dalle Unità di Valutazione Multidimensionali dell’Azienda Sanitaria Provinciale, che dovranno certificare la sussistenza delle condizioni di disabilità individuate nel decreto ministeriale. Coloro che risulteranno idonei, potranno ricevere un trasferimento monetario diretto da utilizzare esclusivamente per i servizi di assistenza domiciliare. La domanda può essere ritirata e presentata al Dipartimento Politiche Sociali – Palazzo Satellite – Piano terra – Ufficio Protocollo, lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9 alle 12, e martedì e giovedì, dalle 15 alle 16.30.
N° 732 • 7 giugno 2017
LUNEDI’ 12 NUOVA SESSIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Lunedì 12, alle ore 11, il Consiglio comunale tornerà a riunirsi per l’avvio di una nuova sessione consiliare. I lavori d’Aula comprendono settantadue proposte deliberative e diciassette interrogazioni. Tra i provvedimenti da discutere figurano il regolamento per la gestione ed amministrazione dei beni demaniali e patrimoniali del Comune di Messina; il regolamento per l’uso condiviso dei beni comuni della città di Messina e dei beni sottoposti al principio di sussidiarietà civica; il regolamento attuativo per il bilancio partecipativo – partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali dell’ente locale; il conferimento della cittadinanza onoraria al Rettore maggiore dei Salesiani, Angel Fernandez Artime; il regolamento comunale per l’autorizzazione all’installazione e all’esercizio di impianti per radiotelecomunicazioni; l’approvazione del regolamento per l’assegnazione e la gestione degli orti urbani e periurbani a coltivazione biologica; il regolamento comunale per l’esecuzione di interventi nel sottosuolo stradale di proprietà o di uso pubblico; i bilanci consuntivi degli esercizi finanziari 2012, 2013, quello rimodulato del 2014 e di previsione degli esercizi finanziari 2013 e 2014 dell’ATM; il regolamento per il verde urbano di Messina; il regolamento comunale attuativo della normativa per il riconoscimento dell’albergo diffuso; il regolamento di disciplina del funzionamento del Consiglio comunale; l’affidamento “in house providing” alla società per azioni in house a totale capitale pubblico “Messina Servizi Bene Comune” spa con socio pubblico locale unico Comune di Messina dei servizi connessi alla gestione integrata dei rifiuti di cui al piano di intervento A.R.O “Comune di Messina”; modifica e integrazione del vigente Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) con l’inserimento di ulteriori aree pedonali confinanti con l’area pedonale Cairoli; la gestione in house del servizio idrico integrato ai sensi dell’art. 7 commi 9 e 10 della Legge Regionale n. 19 dell’11 agosto 2015 “Disciplina in materia di risorse idriche”; variante parziale ambientale al vigente P.R.G. della città di Messina; la delibera di indirizzo sull’ecomuseo diffuso della città dello Stretto Messenion; e la proposta di regolamento per l’esercizio dell’arte della strada nel Comune di Messina. Alcune delle diciassette interrogazioni interessano il bando AMAM – pubblicata la graduatoria degli idonei; la gestione della società AMAM; le attività svolte nei confronti delle partecipate; la nuova condotta idrica fra Tono e Mortelle – lavori fermi; la sicurezza della sesta circoscrizione; le mense scolastiche; l’ex Macello di via Santa Cecilia; l’appalto per la pubblica illuminazione; il recupero del chiosco di Piazza Cairoli; la modifica alla viabilità di via Catania; ed i permessi orari Legge n. 104.
N° 731 • 7 giugno 2017
INTERDIZIONE A BUS E TRENINI TURISTICI NELLO SLARGO CANNIZZARO PER ”BMW MOTORRAD TOUR 2017”
In occasione del ”BMW Motorrad Tour 2017”, sabato 10 e domenica 11 sarà interdetto l’accesso a bus e trenini turistici nello slargo Tommaso Cannizzaro, solitamente riservato alla sosta di tali veicoli. Autobus e trenini effettueranno la fermata negli appositi spazi di via Garibaldi presso la chiesa di Santa Caterina. La disposizione è stata adottata per consentire l’esposizione di otto motoveicoli della casa produttrice.

 

 

 

 
Clan degli Attori il nuovo teatro e scuola di recitazione al centro della città
AddThis Social Bookmark Button

Grazie all’Associazione Culturale “Clan degli Attori” fondata da Giovanni Maria Currò e Mauro Failla, a Messina non più solo scuola di danza ma anche laboratorio di avviamento alla recitazione, laboratorio di teatro per bambini dai 5 ai 10 anni e laboratorio per ragazzi al di sopra dei 10 anni e Teatro.

L’associazione che già da oltre cinque anni effettua laboratorio  ha trovato e creato un nuovo spazio teatro con circa settanta posti a sedere inserendo una vera e propria scuola di avviamento alla recitazione in via Trento n°4 angolo via Industriale alle spalle della via La Farina.

Ci sono voluti più di quattro mesi di intenso lavoro e sacrifici personali per riqualificare lo spazio interno a piano terra che si avvale di uno staff di esperti professionisti  come  Eleonora Bovo, Cristina e Giuseppe Capodicasa e Gerardo Fiorenzano per effettuare laboratori per varie fasce di età oltre ai fondatori Currò e Failla.

L'intervista di Marcella Rugeri di Antenna Mediteraneo

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 
Sbarco di Don Giovanni d'Austria"
AddThis Social Bookmark Button

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Una immensa folla assiepata tra la passeggiata a mare i viali della Fiera hanno assistito all'arrivo del Palio Marinaro e allo sbarco di Don Giovanni d'Austria. Il corteo partito da piazza Municipio è arrivato a Marina di Nettuno per poi spostarsi nei viali della Fiera.

Subito dopo si sono posizionati davanti la Batteria Masotto e all'arrivo di Don Giovanni d'Austria si sono spostati in corteo lungo la via Garibaldi per raggiungere piazza Municipio dove è ancora in corso di svolgimento la manifestazione finale alla presenza delle delegazioni italiane e straniere.

Era presente il Sindaco di Messina, l'assessore alla Cultura e tute le autorità Civili e Militari. Una bella manifestazione, ben articolata e composta. Piazza Municipio piena di persone sedute mi ha personalmente ricordato i tempi dell'Agosto Messinese...e allora dico "Messina in festa".

E' giusto ringraziare tutte le persone che hanno contribuito alla riuscita di questa splendida manifestazione che anno dopo anno è sempre più bella e affascinante grazie anche ai sacrifici personali del prof. Enzo Caruso e del dott. Fortunato Manti.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Rievocazione storica dello sbarco a Messina di Don Giovanni d'Austria

VIII Edizione di Messina in Festa sul Mare e Lepanto 445 terzo appuntamento

Sabato 6 agosto alle ore 19.30 all'ex Monastero di S. Placido Calonerò, attuale sede dell'Istituto Cuppari, "Il Senato Messinese ha annunciato l'arrivo di Don Giovanni d'Austria", il terzo appuntamento con la storia dell'VIII Edizione di Messina in Festa sul Mare - Lepanto 445.

 

L'evento è stato organizzato in sinergia con l'Istituto d'Istruzione Superiore "G. Minutoli" e le associazioni: Albatros, NonSoloCibus, la Compagnia Rinascimentale della Stella e l'attore Pippo Luciano.


La storica location ha ospitato davanti a 35 delegazioni provenienti da Regensburg, Toledo, Lepanto, Unione dei Comuni della Grecia, Tenerife (Isole Canarie), Venezia, Gaeta, Marino, Nicosia e S. Severo, facenti parte della Rete euro-mediterranea "Sulle Rotte di Lepanto" e un folto pubblico nei chiostri del Monastero visitato da Carlo V, una spettacolazione  con corteo storico. A seguire balli rinascimentali e le "Atmosfere siciliane" della Corale S. Maria dei Miracoli di Sperone diretta dal Maestro Giacomo Arena.

La manifestazione di respiro europeo giunta all'VIII edizione sta  evidenziando l’alto valore culturale dell’iniziativa e il messaggio trasversale che porta avanti: "dal grande Scontro di una Battaglia all’Incontro tra le culture del Mediterraneo, attraverso la costituzione di una Rete euro-mediterranea" e la crescita in questi anni del Brand Turistico Culturale "Sulle Rotte di Lepanto" lanciato nel 2009 con la prima edizione.

Il weekend ricco di eventi che si concluderà oggi, domenica 7 agosto,  nella scalinata di Palazzo Zanca con lo spettacolo finale. Domenica l'inizio è previsto per le 17.30, con il Palio delle contrade marinare e lo Sbarco di Don Giovanni, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico "Marina del Nettuno" lungo la passeggiata a mare.  Alle ore 17.30 partirà dalla Statua di "Messina" fronte Piazza Unione Europea il Corteo storico del Senato e la nobiltà messinese per accogliere Don Giovanni d'Austria allo sbarco, per poi ritornare alla scalinata di Palazzo Zanca, dove si svolgerà lo spettacolo finale.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Messina - Accolto dagli Alabardieri della Compagnia Rinascimentale della Stella, dal loro presidente Carmelo De Leo e dai soci dell’Associazione Gonzaga, il numeroso pubblico intervenuto a Castel Gonzaga ha fatto da cornice all’apertura dell’VIII Edizione di “Messina in Festa sul Mare. Lo Spettacolare Sbarco di Don Giovanni d’Austria”.

Con lo scopo di accendere i riflettori sulla indiscutibile priorità del recupero dell’antica fortificazione cinquecentesca, è stata inaugurata una mostra iconografica dedicata alla costruzione della fortezza Regia inserita nel piano di difesa della Città di Messina, “chiave del Regno”, voluta dall’imperatore Carlo V. Introdotti dall'addetto stampa Domenico Interdonato, l'incontro si è aperto con i saluti di Fortunato Manti, Presidente dell’Associazione Aurora, organizzatrice dell’evento, e del direttore artistico Enzo Caruso; la parola è passata quindi all’on. Francesco Forgione, Direttore Generale della Fondazione Federico II, all’Assessore Sebastiano Pino e a Michaela Stagno D’Alcontres, Presidente della sezione messinese dell’Istituto Italiano dei Castelli che hanno evidenziato l’alto valore culturale dell’iniziativa e il messaggio trasversale che la Manifestazione porta avanti: "dal grande Scontro di una Battaglia all’Incontro tra le culture del Mediterraneo, attraverso la costituzione di una Rete euro-mediterranea".

L’architetto Principato ha quindi introdotto i temi della mostra il cui taglio del nastro è stato affidato all’on. Forgione e alla dott.ssa Stagno D’Alcontres. L'arch. Principato ha illustrato i tanti particolari inediti ed interessanti della Mostra,  un tour nella storia di Castel Gonzaga, che  si è concluso sulle terrazze della fortezza dove si è potuto ammirare un panorama unico di Messina e dello Stretto, che il pubblico ha dimostrato di apprezzare.

L'evento culturale è stato organizzato dall'Associazione Aurora in sinergia con i seguenti partner: Fondazione Federico II, Associazione Gonzaga, Istituto Italiano dei Castelli e con la Compagnia Rinascimentale della Stella.

Una settimana piena di eventi con gli appuntamenti di Messina in Festa sul Mare - Lepanto 445: il 5 agosto alle ore 18.00 al Monte di Pietà Conferenza "Il ricovero di Miguel Cervantes nel Grande Ospedale di Messina al ritorno dalla Battaglia di Lepanto". Il 6 agosto a S. Placido Calonerò, spettacolazione e corteo storico "Il Senato Messinese annuncia l'arrivo di Don Giovanni d'Austria"; Infine i due eventi di domenica 7 agosto con inizio alle ore 17.30: il Palio delle contrade marinare e lo Sbarco di Don Giovanni, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico "Marina del Nettuno" lungo la passeggiata a mare.  Il Corteo storico partirà dalla Statua di Messina fronte Piazza Unione Europea per accogliere Don Giovanni d'Austria allo sbarco, per poi ritornare a Piazza Unione Europea dove si svolgerà lo spettacolo finale.

 

VIII Edizione di Messina in Festa sul Mare e Lepanto 445

"Castel Gonzaga Fortezza Regia di Carlo V"

A Messina Forte Gonzaga domani alle 17.30 l'inaugurazione della Mostra

Messina Inizieranno domani 2 agosto alle ore 17.30 a Forte Gonzaga,  gli appuntamenti dell'VIII edizione di Messina in Festa sul Mare, con l'inaugurazione della Mostra "Castel Gonzaga Fortezza Regia di Carlo V", taglierà il nastro augurale il Direttore  Generale della Fondazione Federico II di Palermo on. Francesco Forgione.

L'evento culturale è stato organizzato dall'Associazione Aurora in sinergia con i seguenti partner: Fondazione Federico II, Associazione Gonzaga, Istituto Italiano dei Castelli e con la Compagnia Rinascimentale della Stella, curatore scientifico della Mostra l'arch. Nino Principato.

Una settimana piena di eventi con gli appuntamenti di Messina in Festa sul Mare: il 5 agosto alle ore 18.00 al Monte di Pietà Conferenza "Il ricovero di Miguel Cervantes nel Grande Ospedale di Messina al ritorno dalla Battaglia di Lepanto". Il 6 agosto a S. Placido Calonerò, spettacolazione e corteo storico "Il Senato Messinese annuncia l'arrivo di Don Giovanni d'Austria"; Infine i due eventi di domenica 7 agosto con inizio alle ore 17.30: il Palio delle contrade marinare e lo Sbarco di Don Giovanni, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico "Marina del Nettuno" lungo la passeggiata a mare.  Il Corteo storico partirà dalla Statua di Messina fronte Piazza Unione Europea per accogliere Don Giovanni d'Austria allo sbarco, per poi ritornare a Piazza Unione Europea dove si svolgerà lo spettacolo finale.

Per informazioni relative alle attività culturali svolte in questi anni  dall’Associazione Aurora  “Messina in Festa sul Mare - Don Giovanni d’Austria a Messina”, consultare il sito  www.sullerottedilepanto.it.

Presentato alla Dogana di Messina l'evento europeo

della Rievocazione Storica dello Sbarco di Don Giovanni d'Austria a Messina

Messina, 29 luglio 2016 - Presentato a Messina presso il Palazzo della Dogana, grazie alla disponibilità del Direttore Ivan Spina, il calendario degli appuntamenti dell'VIII edizione di "Messina in Festa sul Mare", che si svilupperanno attorno al Corteo storico Terrestre - Navale e del Palio d’Agosto organizzati dall'Associazione Aurora per ricordare l'arrivo di Don Giovanni d'Austria a Messina nell'agosto del 1571.

All'incontro, moderato dal giornalista Domenico Interdonato, hanno preso parte: il dott. Ivan Spina direttore della Dogana di Messina, il dott. Fortunato Manti Presidente dell'Associazione Aurora, il prof. Vincenzo Caruso Direttore artistico di Messina in Festa sul Mare e l'arch. Nino Principato storico e regista della Rievocazione Storica unitamente alle Autorità Civili e Militari e ai rappresentanti delle Associazioni che concorrono all’organizzazione della Manifestazione.

Dopo i saluti del Direttore Spina, che si è detto felice di ospitare la conferenza stampa e di collaborare alla crescita culturale e turistica di Messina, Interdonato ha citato tutti i partner Istituzionali e ricordato che nei prossimi giorni giungeranno a Messina 40 delegati provenienti da: Regensburg, Toledo, Lepanto, Unione dei Comuni della Grecia, Tenerife, Venezia, Gaeta, Marino, Nicosia e S. Severo facenti parte della Rete euro-mediterranea.

Manti, Presidente dell'Aurora ha ricordato la crescita in questi anni del Brand Turistico Culturale di respiro europeo "Sulle Rotte di Lepanto" lanciato nel 2009 con la prima edizione.

L'arch. Principato, nel ricordare gli eventi del calendario e la mostra da lui curata, che si inaugurerà il 2 agosto a Forte Gonzaga, ha lanciato la proposta della realizzazione di un monumento da dedicare a Cervantes da collocare nella Piazza del Tribunale, antica sede del Grande Ospedale ove fu curato lo scrittore al suo rientro da Lepanto.

Caruso ha evidenziato l'opera dell’Associazione Aurora: "La nostra Associazione  dal 2009 organizzatrice di questo evento, si è ritagliata un posto di grande visibilità e risonanza europea, grazie ad uno straordinario “gioco di Squadra” che vede tutti i giocatori (Istituzioni Pubbliche e Private) attori protagonisti, uniti per la riuscita della Manifestazione, ognuno per propria competenza. Oggi il nome di Lepanto, lasciata alle spalle la tragica dimensione della battaglia, può essere assunto quale punto di riferimento del Mediterraneo e delle storie e delle culture che lo compongono perché , anche se contrapposte, quella domenica del 7 ottobre del 1571 tutte le lingue, le culture, le religioni che lo caratterizzano, lì, nella tragedia, si sono ritrovate".

Sono intervenuti alla conferenza rilasciando un loro breve contributo: il Comandante della Capitaneria di Porto C.V. Nazzareno Laganà, l'Assessore alla Politiche del Mare Sebastiano Pino, il Preside del Cuppari - Minutoli prof. Piero La Tona e la Preside del Nautico prof.ssa Maria Schirò.

Ha concluso gli interventi il prof. Caruso mostrando in anteprima  il Trailer dell'VIII Edizione che promuoverà l'evento ed ha ricordato  gli appuntamenti: il 2 agosto alle ore 17.30 l'inaugurazione a Forte Gonzaga della Mostra "Castel Gonzaga Fortezza Regia di Carlo V"; il 5 agosto alle ore 18.00 al Monte di Pietà Conferenza "Il ricovero di Miguel Cervantes nel Grande Ospedale di Messina al ritorno dalla Battaglia di Lepanto". Il 6 agosto a S. Placido Calonerò, spettacolazione e corteo storico "Il Senato Messinese annuncia l'arrivo di Don Giovanni d'Austria"; Infine i due eventi di domenica 7 agosto con inizio alle ore 17.30: il Palio delle contrade marinare e lo Sbarco di Don Giovanni, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico "Marina del Nettuno" lungo la passeggiata a mare.  Il Corteo storico partirà dalla Statua di Messina fronte Piazza Unione Europea per accogliere Don Giovanni d'Austria allo sbarco, per poi ritornare a Piazza Unione Europea dove si svolgerà lo spettacolo finale.

Messina, 28 luglio 2016 – Verrà presentato in conferenza stampa domani venerdì 29 luglio alle ore 09.45, presso il Palazzo della Dogana, grazie alla disponibilità del Direttore Ivan Spina, il calendario degli appuntamenti che si svilupperanno attorno al Corteo storico Terrestre - Navale e del Palio d’Agosto organizzati per ricordare l'arrivo di Don Giovanni d'Austria a Messina nell'agosto del 1571.

All'incontro prenderanno parte le Autorità Civili e Militari e i rappresentanti delle Associazioni che concorrono all’organizzazione della Manifestazione.

Il Palio e lo Sbarco di Don Giovanni d'Austria si svolgeranno nel pomeriggio di domenica 7 agosto 2016, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico "Marina del Nettuno" lungo la passeggiata a mare.  Il Corteo storico partirà dalla Statua di Messina fronte Piazza Unione Europea per accogliere Don Giovanni d'Austria allo sbarco, per poi ritornare a Piazza Unione Europea dove si svolgerà lo spettacolo finale.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo patrocina

Lo Sbarco di Don Giovanni d’Austria a Messina

Su richiesta del Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Giovanni Ardizzone, il Ministro Dario Franceschini ha concesso il patrocinio morale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali  e del Turismo a “Lo Spettacolare Sbarco di Don Giovanni d’Austria”, giunto all’VIII edizione, che si svolgerà a Messina nei giorni 5, 6 e 7 agosto.

Tale prestigioso patrocinio, concesso per l’alto valore turistico e culturale dell’evento, si aggiunge a quello dell’ARS, della Fondazione Federico II e delle tante istituzioni coinvolte nell’organizzazione della Manifestazione messinese.

All’evento, ha annunciato la sua partecipazione, per la prima volta, il Sindaco della città tedesca di Regensburg (Ratisbona), città natale di Don Giovanni, nato dall’incontro dell’imperatore Carlo V con la giovane Barbara Blomberg.

“Lo Sbarco di Don Giovanni d’Austria” si inserisce nel calendario europeo delle manifestazioni organizzate dalla Rete euro-mediterranea “Dalla Battaglia di Lepanto all’Unione Europea”, finalizzate alla promozione dell’incontro e al dialogo tra i popoli dell’area mediterranea coinvolti nel più grande scontro navale della storia, svoltosi nelle acque di Lepanto il 7 ottobre 1571.

Messina, per la posizione baricentrica del suo porto, fu il luogo ove si riunì la grande flotta posta sotto il Comando di Don Giovanni, della quale faceva parte anche Miguel Cervantes, ricoverato nel Grande Ospedale di Messina al ritorno dalla Battaglia.

 
“Le Vie dei Forti” Strade e Architettura Militare sui Monti Peloritani.
AddThis Social Bookmark Button

 

Lunedì 14 marzo  alle  17.00 Palazzo della Dogana di Messina presentazione del libro

“Le Vie dei Forti” Strade e Architettura Militare sui Monti Peloritani.

Patrimonio geo-storico-architettonico d’Italia

 Sarà presentato questa sera, alle ore 17, presso il Palazzo della Dogana di Messina, dal Dott. Carmelo Di Vincenzo, dirigente del Corpo Forestale, congiuntamente ai Presidenti della Legambiente dei Peloritani, del Club Alpino Italiano e della sezione messinese dell’Associazione Nazionale Alpini, il volume “Le Vie dei Forti” Strade e Architettura Militare sui Monti Peloritani, Patrimonio geo-architettonico d’Italia.

Interventi di saluto: Ivan Spina, Dirigente Agenzia delle Dogane di Messina, Giovanni Ardizzone, Presidente Assemblea Regionale Siciliana, Antonella Messina, Direttore del Master "Restauro e conservazione del patrimonio geo-archeologico e geo-architettonico dell'Università di Messina, Gianfranco Zanna Presidente Legambiente Sicilia, Carmelo Ardito Presidente Ordine dei Geometri laureati, modererà l'appuntamento culturale il giornalista Mino Licordari.

Il libro documenta il censimento delle strade e delle opere architettoniche realizzate dal Genio Militare nel tardo ‘800, disseminate sulle Regie Trazzere di collegamento tra i Forti, la loro funzionalità finalizzata alla tutela del territorio e dal rischio idrogeologico.

Il lavoro, pubblicato da Vincenzo Caruso, che si è avvalso della collaborazione dell’Ispettorato delle Foreste e dell’Azienda Forestale, nell’ambito del Dottorato di ricerca in “Turismo, Territorio e Ambiente” dell’Università di Messina, ha lo scopo di portare a conoscenza della città questo peculiare patrimonio architettonico, che si aggiunge al valore paesaggistico, geologico e naturale dei Monti Peloritani, anche come attrattore turistico - culturale del nostro territorio.

 
Centenario della Grande Guerra all'ex Monastero di S. Placido Calonerò
AddThis Social Bookmark Button

 

“Il R. Istituto Cuppari a sostegno dei soldati al fronte”

Appuntamento con la storia, la cultura e la musica, quello svolto nella splendida cornice del monumentale complesso architettonico di S. Placido Calonerò, oggi sede dell’Istituto di Agraria “Cuppari” diretto dal dirigente prof. Piero La Tona che, tra il 1915 e il 1918, ospitò un presidio ospedaliero nel quale furono ricoverati i soldati feriti tornati in convalescenza dal fronte.

Il numeroso pubblico presente, anche proveniente da Catania, stimolato dalla curiosità di “scoprire” uno dei luoghi più affascinanti del nostro territorio, costruito tra il XIII e il XVI secolo, si è lasciato catturare dai tanti momenti  proposti dal ricco programma organizzato dall’Istituto di Istruzione Superiore “Minutoli”, da cui dipende il “Cuppari”, e dal Museo Storico di Forte Cavalli, nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra.

Alla presenza dell’on. Giovanni Ardizzone, presidente dell’ARS, dei Comandanti Giacomo Legrottaglie e Antonino Samiani, del Vice prefetto Valerio De Joannon, del Ten. Col. Riccardo Fanì, del dott. Ivan Spina, Direttore della Dogana, dell’Architetto Orazio Micali e del dott. Giuseppe Mazzaglia, presidente del Comitato Regionale per la Grande Guerra, il preside La Tona ha dato il via al taglio del nastro della Mostra “Messina nella Prima Guerra Mondiale e il R. Istituto Cuppari”, nella quale sono state esposte inedite immagini, reperti e, curiosità assoluta, le modalità di produzione dello “Scaldarancio” (piccolo tronchetto di carta di giornale, impregnato di paraffina,  impiegato per scaldare la gavetta dei soldati in trincea). Proprio al Cuppari, tra il 1915 e il 1918, se ne produssero circa due milioni di esemplari.

La visita all’antico Monastero e ai chiostri, guidata dal prof. Leopoldo Moleti, ha quindi fatto scoprire e conoscere al numeroso pubblico intervenuto, la storia e l’articolata architettura dell’antico Monastero, che ospitò nel 1535 l’Imperatore Carlo V prima del suo ingresso trionfale in città. A seguire, nel teatro della scuola, il preside La Tona nel ringraziare gli intervenuti ha dato la parola alla prof.ssa Romano, docente dell’Istituto che ha portato i saluti del fratello Filippo Romano, Commissario della Città Metropolitana di Messina.

Introdotti dal giornalista Domenico Interdonato, sono seguiti quindi gli interventi del prof. Vincenzo Caruso, direttore del Museo di Forte Cavalli, e del prof. Cesare Natoli, docente di storia del Minutoli e musicologo, che hanno rispettivamente presentato “La nascita dei Comitati Civici a Messina a sostegno delle famiglie dei soldati al fronte” e “Suoni in Trincea: Musica e Canti della Grande Guerra”, inediti documenti di storia messinese e aspetti poco approfonditi di come la musica accompagnò e caratterizzò l’arco temporale preso in esame. Al termine della conferenza, la sezione messinese dell’Associazione Nazionale Alpini, guidata dal dott. Giuseppe Minissale, ha presentato il calendario degli Alpini 2015.

E’ stato quindi il momento dell’applauditissimo concerto del Coro Polifonico S. Maria dei Miracoli, diretto dal M° Giacomo Arena, che ha presentato un ricco programma dei più noti brani appartenenti al repertorio dei Canti Alpini della Grande Guerra. A conclusione, l’originale e apprezzata degustazione “Il Rancio di Trincea” a base di pane nero, lardo e fagioli accompagnati dal buon vino “Faro” prodotto dalla scuola di Agraria, curata dai cuochi dell’Istituto Cuppari.

Messina, 13 dicembre 2015

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 4

AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.