(24/02/17) Storia del Carnevale

  Il Carnevale 2016 Come sempre, per poter dare inizio...
Leggi tutto...

(23/02/17) La Cultura: Cenerentola degli Assessorati

di Enzo Caruso A che serve un Assessore alla Cultura c...
Leggi tutto...

(21/02/17) 35° anniversario Associazione Messinese di Montreal

L’Associazione Messinese di Montreal, fondata nel 1981,...
Leggi tutto...

(19/02/17) Guernica a Santo Stefano di Briga

di Paolo Ullo L’itinerario è prestigioso e quando un...
Leggi tutto...
C'era una volta...
AddThis Social Bookmark Button

L'Agosto Messinese
La pesca del Pesce Spada
Le gare automobilistiche a Messina
La Fiera Campionaria Internazionale
La Rassegna Cinematografica Internazionale
Il Pilone dell'eletrodotto di Torre Faro a Capo Peloro

I Ferry-boat nello Stretto di Messina
La Sanderson
Il malocchio

I Vespasiani a Messina
Antichi mestieri a posto fisso e ambulanti.

Sezione dedicata ad eventi, manifestazioni e curiosità che c'erano una volta a Messina...

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Distrutta da due terremoti e dalla guerra, Messina è risorta più forte e più gagliarda; più gaia e più sorridente. Le piazze, il Lungomare, la Fiera, gli Istituti di studio e delle attività economiche e commerciali, le Industrie, l'artigianato sono tornati a pulsare, a far sentire il ritmo verso un domani migliore. Messina ha vinto il Suo destino. Come ieri, come sempre.

Dopo gli anni '70, il lento e inesorabile declino. La città è letteralmente invasa dai TIR; si chiudono quelle poche industrie che c'erano come la Pirelli, la Sanderson, la F.lli Cucinotta legnami, la F.lli Feltrinelli e la Giuseppe Feltrinelli,  la Birra Messina, la Molini Gazzi, il pastificio Santoro. Chiudono attività commerciali storiche come Rotino, Carifi, Piccolo, Rinciari, Siracusano, Roberto, Gervasi, De Dominici, De Domenico, Arcidiacono, Cavallaro, Marchese, Belponer, D'Urso, Amabile, Di Stefano, i Grandi Magazzini Upim, Standa e UPB ;  finisce l'Agosto Messinese; il Governo rappresentato dal Ministro Martino, figlio di questa terra, chiude l'Ammiragliato per spostarlo ad Augusta; l'Esercito sposta l'Ospedale Militare a Catania; si sposta il Davide di Donatello a Roma che era il cuore pulsante della Rassegna Cinematografica Internazionale di Messina e Taormina; si dismette l'attraversamento elettrico tra la Calabria e la Sicilia; la Fiera Campionaria Internazionale diventa lentamente sempre più un mercato rionale fino alla totale chiusura nel 2013.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Le Ferrovie dello Stato dismettono lentamente il collegamento ferroviario e navale con il continente eliminando la continuità territoriale tra la Sicilia e la Calabria per darlo in mano ai privati; al Nord si parla di TAV in Sicilia si viaggia in treno con un solo binario, si impiega 4 ore per arrivare a Palermo  da Messina; dal 1860 si parlava di Ponte, il Governo Monti ha bruciato in pochi giorni il lavoro preparatorio di  trent'anni; dopo venti anni si riesce ad inaugurare mezzo svincolo per allegerire la città dal traffico veicolare e ridotto a una corsia il viadotto Ritiro per mancanza di manutenzione; il nuovo Museo Regionale finito ma chiuso da oltre 20 anni sempre in fase di riadeguamento alle norme; la Casa dello Studente chiusa e devastata; la città ha un servizio di trasporto pubblico di soli 20 autobus funzionanti e 5 tram, tutte le strade precededntemente rattoppate oggi  si sono bucate e diventate voragini . Di contro la nuova amministrazione si preoccupa di varare piste ciclabili e isole pedonali.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Malgrado tutto chi arriva a Messina la trova sempre gaia ed accogliente. Chi vi si sofferma non vorrebbe più allontanarsi. Ha una potenza di attrazione e di fascino non comune alle altre città, ha una riviera di 13 Km. a Nord della città. Per  questo è meta ambita di cittadini e di turisti di ogni nazione.

E' stata definita Porta della Sicilia, Regina dello Stretto, Città d'Arte...



copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.