(16/05/18) 'A banniata

banniata ‘A banniata o ‘A vanniata – La strillata ca...
Leggi tutto...

(16/05/18) Messina nei secoli d'oro

mesecoro Messina fu originariamente fondata da coloni e da...
Leggi tutto...

(09/05/18) Le Targhe della Memoria della città di Messina

  Leggi il libro in pdf La recensione di Antonino ...
Leggi tutto...

(09/05/18) La Festa della Madonna della Lettera a Messina

“Apud Messanenses celebris est memoria B. Virginis Mariae,...
Leggi tutto...

Sulla costa tirrenica, tra Rometta Marea e Venetico Marina, si estende il Comune di Spadafora. Il ritrovamento nel 1898, di una fornace per la costruzione di laterizi, fa risalire le origini storiche del territorio ad epoca pre- romana.

Solo dopo il 1800 il territorio cominciò a crescere essendo, lo sviluppo urbano, legato alla felice posizione geografica vicina al mare lungo la fascia costiera tra Messina e Milazzo. La grande strada di comunicazione che unisce Messina a Palermo favorì, poi, lo sviluppo demografico ed economico. Questa collocazione geografica invogliò molti abitanti dei vicini centri collinari a trasferirsi a Spadafora, e, tra la fine del Settecento e l'Ottocento, da piccolo borgo con poche case divenne  il centro abitato più popoloso della fascia costiera. L'industria del pesce e dei laterizi offriva anche lavoro ai giovani che  volentieri vi si trasferivano.

Altre notizie sulla scheda storica di Spadafora


copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.