(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...

Chi è Francesco Cosio.

Dal 1990 al 2002 collabora con una firma dell'alta gioielleria, realizzando per essa tutti i premi RAI, gioielli cinematografici e teatrali, pezzi unici di arte sacra e vari premi internazionali, trai quali nel 1992 il premio "Bonino Pulejo", consegnato al prof. Falzea, realizzato in oro ed argento e raffigurante il cancello del Municipio di Messina, dove campeggia l'antichissimo motto cittadino "GRAN MIRCI".
Nel 1991 realizza per il calciatore Totò Schillaci, una targa scultura in argento e oro raffigurante la Sicilia.
Nel 1996 realizza una medaglia a doppio fronte in argento, in ricordo della V conferenza internazionale scientifica per il comitato regionale per le ricerche nucleari e di struttura della materia (Università di Messina).
Nel giugno 1996 partecipa alla mostra degli orafi messinasi, al Monte di Pietà.
Nell'agosto 1996 si svolge una mostra tematica su "Argenti e ori a Messina: Raffinatezza e tradizione", nel comuna di Valdina con sfilata di modelle con i gioielli da lui realizzati.
Nell'agosto 1996, in occasione delle solenni celebrazioni annuali per S. Eustochia, l'artista ha donato un ostensorio in argento di stile ambrosiano, alto cm.30 e dal peso di 1.300 grammi , realizzandolo su ispirazione del dipinto del Quagliata (1658), posto sull'altare maggiore della chiesa di Montevergine (ME) rispettando il manierismo di quei tempi.
Nel 1997 riceve il "Premio Tindari" per l'artigianato, per la capacità e la lungimiranza avuta nella gestione della sua creatività.
Nel 1998 i suoi gioielli figurano come accessorio di moda, affiancando gli abiti di una stilista in una sfilata a piazza Duomo (ME).
Nel 2000 partecipa alla mostra d'arte di antiquariato ed oggetti d'epoca, tenutasi al Grand Hotel Liberty di Messina.
Nel 2002 realizza, su commissione, una medaglia in oro, cesellata a mano, consegnata al Pres. della Regione Siciliana S. Cuffaro.
Nel 2004 partecipa alla 5° rassegna "Arte Mare" tenutasi nei locali del Teatro V. Emanuele (ME).
Nel 2005 realizza, su commissione, un ostensorio di pregevole fattura in legno di ulivo ed argento.
Nel giugno 2006 realizza delle sculture in argento per la ricorrenza del 50° anniversario dell'Istituto Ortopedico del Mezzogiorno d'Italia (Ganzirri - Messina).
Nel luglio 2006 realizza riconoscimenti per il 30° anniversario dei Giovani Industriali di Messina.
Nel dicembre 2006 riceve il Premio Internazionale Colapesce.
Nell' ottobre 2010 riceve il Premio Antonello da Messina a Roma.
 


AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.