(24/10/17) La Frutta Martorana

                    La...
Leggi tutto...

(24/10/17) La notte di Halloween

La notte del 31 ottobre si festeggia la notte di Hallowe...
Leggi tutto...

(24/10/17) Antiche tradizioni per la commemorazione dei defunti

La festa dei morti  è una ricorrenza della Chiesa catto...
Leggi tutto...

(24/10/17) C'era una volta...la Festa dei Morti

Nella nottata che passava tra il primo e il due di novemb...
Leggi tutto...

Il Museo Storico della Fortificazione Permanente dello Stretto di Messina di

FORTE CAVALLI

PRESENTAZIONE DEL MUSEO

Il Museo Storico della Fortificazione Permanente dello Stretto di Messina, sito a Forte Cavalli (Larderia), è stato realizzato dall’Associazione “Comunità Zancle” – ONLUS, titolare della concessione demaniale, con la collaborazione della Fondazione Bonino-Pulejo e dell’Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo del Comune di Messina ed è stato inaugurato l’11 maggio 2003.

Il percorso del Museo Storico parte dagli importanti studi balistici del Generale piemontese Giovanni Cavalli (1808-1879, cui è intitolato il forte omonimo), inventore della rigatura dei cannoni, che consentì agli stati Europei di migliorare le artiglierie e di rivoluzionare le tecniche di assedio fino ad allora utilizzate.

Attraverso le sale del Museo si racconta la storia della costruzione dei forti di fine ‘800 e la difesa dello Stretto dal periodo post-unitario alla seconda Guerra Mondiale, mediante tavole iconografiche, oggetti e reperti bellici. Il Museo offre l’occasione di conoscere un pezzo di storia dimenticata della città di Messina e i giovani, in particolare, hanno l’occasione di “toccare con mano” la storia studiata sui libri, attraverso filmati dell’Istituto Luce, esemplari drlle bombe d’aereo lanciate sulla città e le tessere annonarie necessarie a ricevere pane e minestre durante il secondo conflitto mondiale.

Le nuove generazioni, oggi più che mai, hanno infatti bisogno di conoscere il passato, un tempo raccontato dai propri nonni (testimoni oculari capaci di trasmettere emozioni vissute personalmente), per evitare il rischio che l’abitudine alla guerra, subita da altri e conosciuta attraverso i telegiornali, comporti nel tempo un senso d’assuefazione e indifferenza.

Il Museo Storico di Forte Cavalli ha come compito primario non solo la conservazione e la tutela del suo patrimonio, ma persegue anche l’obiettivo di essere luogo educativo in cui la Storia, raccontata attraverso i reperti, diviene strumento di rielaborazione e sviluppo del senso critico.

Il percorso storico, offerto dal Museo, rivolto agli alunni delle scuole elementari, medie e superiori, trova quindi un felice connubio con il parallelo percorso didattico “HO VISTO LA GUERRA. PER QUESTO AMO LA PACE”. Tale “laboratorio”, conduce ad una riflessione sui valori di pace, mediazione e tolleranza che affiorano spontaneamente lungo il percorso in contrapposizione agli orrori della guerra subiti dalla nostra città e raccontati in modo interattivo attraverso oggetti e filmati d’epoca.

Il Museo è supportato dal Centro Studi e Documentazione al quale afferiscono studiosi, ricercatori, esperti in munizionamento e militaria, docenti ed educatori.

Info: www.fortecavalli.it 

Apertura: Seconda domenica di ogni mese o su prenotazione per gruppi o scolaresche di 20 persone minimo.

 


AMAZON

copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.