Amore, Musica e Poesia

di Filippo Scolareci

 

Immerso ed avvolto nei miei pensieri,
rivedo l’attimo del nostro primo incontro,
quando complice la musica e la notte,
indussero i nostri sguardi ad intrecciarsi.

In quella piazza di quell’antico borgo,
i nostri visi si attrassero inconsciamente,
come ignari automi ci sentimmo per magia,
coinvolti da quella fantastica melodia.

E noi incuranti degli altrui sguardi,
come trasportati da un placido mare,
ci sentimmo avvolti da una strana malia,
profusa da quel lento e delizioso valzer.

Cullati sulle note di quella dolce danza,
volteggiammo guardandoci negli occhi,
che si illuminarono di sfavillante luce,
riflettendo i raggi dell’argentea luna.

I nostri passi sembravano poggiarsi,
con delicatezza sopra soffici nuvole,
approfittando di quell’attimo fuggente,
le sussurrai convincenti frasi d’amore.

All’unisono vibrarono le corde dell’anima,
inducendoci a stringerci appassionatamente,
il calore e la passione fecero da testimoni,
sollecitandoci a giurare l’eterno amore.

Da allora lei è assurta come mia musa,
dandomi sostegno e mille suggerimenti,
ed io a quel sereno ed amabile antico borgo,
il mio pensiero di ringraziamento rivolgo.

Ed ogni qualvolta riascolto la stessa melodia,
l’animo mio si riempie di musica e poesia.

 

Primo Premio nella XV^ edizione del concorso "Pittura e Poesia" indetta dal C.A.S.T. (Cultura Arte Sport Turismo) di Messina.

Menu Video

Gallerie Fotografiche

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire