Quaderni Messinesi 5 - E' arrivato il Corona Virus

io-resto-a-casa.webp

di Egidio Bernava

Qui va tutto "abbastanza" bene, cinquanta giorni a casa non è facile, non mi manca il fatto di uscire, mi manca la mia vecchia vita, mi mancano le mie lunghe passeggiate con l'amico che stimi e ti conforta, mi mancano le strette di mano, mi mancano i sorrisi del pubblico all'uscita di uno spettacolo cinematografico o teatrale, mi mancano i commenti, mi mancano i complimenti o le critiche della gente, quella gente che ho visto ed incontrato per quasi cinquanta anni, mi mancano anche i bambini che corrono sul nostro lungomare con i loro genitori, mi manca la partita alla TV con mio figlio ed i suoi/miei amici/nipoti , mi sento circondato da mascherine inespressive, mani avvolte dal lattice dei guanti, mi manca la trasgressione di una granita caffè e panna.

Abborro non il fatto di far la fila al supermercato o al panificio, ma gli occhi inespressivi ed il vuoto delle discussioni con persone che non conosco, ma, ho ritrovato il gusto di scrivere, di leggere, di poter progettare nella sicurezza che vi sarà un dopo, ho ritrovato il gusto di ridere con mia moglie, ho ritrovato la bellezza di convivere nelle stessa casa, ma anche da lontano, le sensazioni dell'amicizia, ho ritrovato la gioia di stupirmi, ho scoperto che, nonostante tutto sembra andar male, ci sono i valori.

Ritorneranno le strette di mano, gli abbracci, le discussioni vere, animate. Ritornerà il cinema, il teatro. Ritornerà la mia vita. Ma ancor di più ritornerà la gioia di poter dire :oggi non esco, siamo liberi di restare a casa a chiacchierare, a parlare di noi. Il tempo può aspettare...

Menu Video

Gallerie Fotografiche

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire