Milazzo

3_ridimensionare.JPG

Milazzo è un comune italiano di 31 030 abitanti della città metropolitana di Messina in Sicilia.
Dopo Messina e la vicina Barcellona Pozzo di Gotto è il terzo comune per popolazione della città metropolitana, nonché uno dei più densamente popolati, dietro Giardini-Naxos e Torregrotta.

Battle_of_Milazzo1.jpg

La cinta spagnola, che delimitò "la città murata", venne realizzata sotto Carlo V nel Cinquecento. All'interno, si conserva una vasta sala con volte a crociera (sec. XII) mentre il portale sulla cinta muraria è del sec. XV. 

La città è posta tra due golfi, quello di Milazzo a est e quello di Patti a ovest.


Milazzo Ieri e Oggi

Fondata dai Greci intorno al 716 a.C.e dal 36 a.C. riconosciuta come civitas Romana, la città è stata al centro della storia anche durante la Prima Guerra Punica (260 a.C.), e nel luglio 1860 con l'arrivo delle camicie rosse nella grande Battaglia di Milazzo. Numerose sono le testimonianze e i simboli della storia millenaria della città.
A tal proposito sono in corso progetti mirati ad inserire il Castello, la città fortificata e il borgo antico tra i siti UNESCO ed a costituire la Riserva Marina del Promontorio di Capo Milazzo.

Vista_del_Santuario_di_San_Francesco_di_Paola_e_di_Palazzo_DAmico1.jpg

Meta turistica e ideale punto di partenza per le Isole Eolie, il Parco dei Nebrodi, Tindari, Milazzo ha un'economia abbastanza varia: che va con il turismo l'agricoltura, la pesca, il commercio, dai trasporti su gomma e via mare all'industria pesante e non.Fondata nel 716 a.C. dalla vicina Zancle (Messina) come sua colonia e fortificazione avanzata, per il fatto che non coniò mai moneta sembra non sia stata autonoma anche se, dopo il 649 a.C., si staccò da Zancle fino al 550 a.C..

IMG_5855.jpg

Una delle attrazzioni principali di Milazzo è Il Castello che sorge in posizione rilevata sul luogo dell'antica Acropoli e fu edificato intorno all'anno 1000 dagli Arabi, ampliato dai Normanni e ultimato in epoca sveva nel sec. XIII.

grotta20di20polifemo11.jpg

La "Grotta di Polifemo" ubicata sul costone della Rocca dove oggi sorge il Castello. E' una grotta naturale che nel seicento ospitava la fabbricazione di polvere e salinitro. Ampliata dal Genio Militare nel 1943 per installavi delle artiglierie. Le crdenze popolari la vedono come l'antica abitazione dove Polifemo  imprigionò Ulisse con i suoi uomini.

IMG_4767.jpg

Neglia anni sessanta oltre ad organizzare feste e matrimoni fu anche un famoso locale notturno. 

Castello_Milazzo_051.jpg

Nella città bassa, sono da visitare la chiesa di San Giacomo (1432, con rimaneggiamenti nel Settecento); il Palazzo Municipale, massiccia ed originale costruzione dell'architetto Righini (seconda metà del sec. XIX); il Palazzo dei Vicerè di epoca rinascimentale, con portali e balconi del sec. XVIII; i  barocchi Palazzo Carrozza, Proto, Catanzaro sulla seicentesca via Umberto I; la Chiesa–Santuario di San Francesco di Paola (sec. XVIII) che conserva una "Madonna col Bambino", scultura marmorea attribuita a Domenico Gagini (sec. XVI); la chiesa di San Benedetto (sec. XVIII); la chiesa del Carmine (sec. XVIII); la moderna Chiesa Madre che custodisce un "S. Nicola in trono e storie della vita" e un' "Annunciazione", dipinti su tavola di Antonio Giuffrè (sec. XV); la chiesa del Rosario con affreschi di Domenico Giordano (sec. XVII) e la chiesa Madonna della Catena dove si trovano due tele di Antonello Resaliba, raffiguranti  "S. Pietro" e "San Paolo" (1531). 

 

Menu Video

Gallerie Fotografiche

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire