Sicilia Perduta di Vittorio De Seta

Vittorio De Seta in questo documentario assemblato nel 1951"Sicilia Perduta" mette in luce le "Miniere di Zolfo"tra le province di Caltanissetta, Enna ed Agrigento ; i Pescherecci nel trapanese; la "Pasqua in Sicilia con i "Giudei a San Fratello, la Pasqua di Delia a Caltanissetta e la Pasqua ad Aidone a Enna; La Parabola D'Oro con la mietitura del grano; "Lu Tempu di li Pisci Spada" la pesca al Pesce Spada con la "Feluca e il Luntro" nello Stretto di Messina tra Scilla e Cariddi; Le Isole di Fuoco con lo Stromboli; i Contadini del Mare con la pesca del Tonno sulle coste di Grantola a Trapani.

«... Scìnninu, nudi, ‘mmezzu li lurdduma
di li scalazzi ‘nfunnu allavancati;
e, ccomu a li pirreri s'accustuma,
vannu priannu: Gesùzzu, piatati!...
Ma ddoppu, essennu sutta lu smaceddu,
grìdanu, vastimiannu a la canina,
ca macari “ddu Cristu” l'abbannuna...»

(Traduzione in italiano)
«... Scendono, nudi, in mezzo alla sporcizia
cadendo in fondo dalle scalacce;
e, mentre si avvicinano agli spietratori
vanno pregando: Gesù mio, pietà!...
Ma dopo, essendo sotto quello sfracello,
gridano, bestemmiando come cani,
che anche “quel Cristo” li abbandona...»

Alessio Di Giovanni

Menu Video

Gallerie Fotografiche

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire