Fontana Bios

Sorge all’interno della “Passeggiata a mare”, dirimpetto all’ingresso della Fiera Campionaria, in sostituzione di una vasca con zampillo degli anni Cinquanta abbandonata da tempo. E’ stata progettata e realizzata nel 2005 dal pittore e scultore messinese Ranieri Wanderlingh, per essere donata alla città dal Quotidiano “Gazzetta del Sud” in occasione del cinquantenario della sua fondazione.

Lunga complessivamente 18 metri e alta 6,90 metri, è composta da due elementi affusolati lunghi 8 metri, in cemento armato, il cui significato simbolico è quello della vita che continuamente si rigenera. Scrive Luigi Ferlazzo Natoli, in proposito, “…l’elemento roccioso immette sotterraneamente acqua nell’elemento bianco contiguo, volto verso l’alto; questo la trasmette (visibilmente) in quello posto orizzontalmente, che la accoglie nella sua superficie cava e a sua volta la riversa sulla terra che la assorbe e la rimette in un ciclo naturale. E’ infatti dalla terra che quest’acqua scaturisce all’origine, attraverso l’elemento roccioso.”. La grande vasca basamentale è rivestita, all’interno, da levigati ciottoli di fiume mentre i due elementi fusiformi hanno le superfici rifinite con granigliato di marmo e granito.