(03/06/19) Il valore della vita

di Antonino Condorelli, dedicata al Prof. Dino Bramanti ...
Leggi tutto...

(01/06/19) La Festa della Madonna della Lettera a Messina

“Apud Messanenses celebris est memoria B. Virginis Mariae,...
Leggi tutto...

(23/05/19) La Cardiochirurgia a Messina.

Regione Sicilia Azienda Ospedaliera "Ospedali Riuniti Papa...
Leggi tutto...

(08/05/19) Un amarcord chiamato "Olimpia"

Il Cinema Olimpia di Egidio Bernava Erano  gli anni ...
Leggi tutto...
I miracoli di San Giacomo a Capizzi
AddThis Social Bookmark Button

 

Il 26 luglio d’ogni anno, a Capizzi, si festeggia San Giacomo.

La statua del Santo, posta su una pesante vara, è portata a spalla, a turno, da oltre 50 uomini per le vie del paese, in un itinerario che ha come scopo un viaggio che tocca tutte le chiese dell’abitato.

Il Fercolo di San Giacomo portato a spalle dai fedeli



Giunta la processione nella Piazza dei Miracoli, la vara, dopo una lunga rincorsa, è scaraventata a forza contro la parete di una casa, nella quale la tradizione vuole sia stata sito di un tempio pagano; il muro viene colpito ripetutamente fino ad aprire un vistoso varco, e, a questo punto, scoppia la gioia popolare che grida al miracolo.

L’interpretazione religiosa è doppia: la prima è quella che San Giacomo è vittorioso, e, con la sua fede in Cristo, ha piegato il paganesimo; la seconda è collegata al fatto rituale dell’abbattimento della parete, che annuncia un anno ricco di grano e di prosperità.


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.