(06/03/19) 8 Marzo "Giornata internazionale della donna"

La giornata internazionale della donna (comunemente defin...
Leggi tutto...

(25/02/19) Il Carnevale Messinese

Il Carnevale Messinese negli anni '60 con Carri in Fiore,...
Leggi tutto...

(19/02/19) L'eccidio delle Fosse Ardeatine

  Roma, 24 marzo 1944...per non dimenticare! L'ecci...
Leggi tutto...

(13/02/19) Storia di San Valentino

La Basilica di San Valentino a Terni - Nella teca in crista...
Leggi tutto...
Il Parco dei Nebrodi
AddThis Social Bookmark Button

Il Parco dei Bebrodi - Floresta

Ente di diritto pubblico, il Parco dei Nebrodi è stato istituito con decreto dell'Assessorato Regionale per il Territorio e l'Ambiente n° 560 del 4 agosto 1993 e si sviluppa su una superficie di 85.000 ettari.

Comprende un ricco patrimonio naturalistico, soprattutto boscato (Faggete, Querceti, Sughereti, Castagneti, Cerreti) che rappresenta oltre il 50% dell'estensione boschiva della Sicilia, e, un'interessante presenza faunistica di 150 specie di uccelli (aquila reale, sparviero, folaga, poiana, falco pellegrino, allodole, cardellino, quaglie, falco pescatore, germano reale, corvo imperiale, rondine, passero solitario ecc....); 16 di mammiferi (donnola, coniglio, gatto selvatico, riccio, volpe, lepre, istrice, pipistrello, arvicola, crocidura, moscardino, topo selvatico, quercino, ghiro, martora, mustiolo); 4 di anfibi (rospo comune, rana verde, raganella, discoglosso) e 11 di rettili  (lucertola siciliana, vipera, testuggine comune e d'acqua, colubro, biscia ecc....).

Non meno ricco è il patrimonio di arte, cultura e tradizione rappresentato dal variegato panorama di antichi centri storici con fondazioni  che vanno dall'epoca sicula e sicana a quella medievale. Complessivamente, 21 Comuni di cui 17 in provincia di Messina, 3 in provincia di Catania ed 1 in provincia di Enna : Alcara Li Fusi, Capizzi, Caronia, Cesarò, Floresta, Galati Mamertino, Longi, Militello Rosmarino, Mistretta, San Fratello, San Marco D'Alunzio, Santa Domenica Vittoria, Sant'Agata di Militello, Santo Stefano di Camastra, San Teodoro, Tortorici e Ucria (Messina); Bronte, Maniace, Randazzo (Catania); Cerami  (Enna).

Di particolare bellezza sono gli ambiti naturali di laghi e bivieri (biviere di Cesarò, lago Trearie, lago Li Perni, lago Maulazzo, l'Urio Quattrocchi, lago Zi Lio) quali aree umide ospitanti molte specie animali e vegetali e zone  di richiamo per diversi uccelli stanziali e migratori.      


 
Indietro
copyright 2011 messinaierieoggi - Testi e fotografie di Pippo Lombardo
grafica sito web by mindtheSign

Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul nostro sito web. Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su ACCETTO, acconsenti all'uso dei cookie. - Cookie Policy.

Accetto l'utilizzo dei cookies su questo sito.