Monumento a Messina

Dirimpetto al Municipio lato mare, al centro della Piazza Giacomo Minutoli,  è posta la statua di marmo simboleggiante Messina, scolpita da Giuseppe Prinzi nel 1859.  Originariamente essa era riposta nel primo pianerottolo dello Scalone d’Onore del Palazzo Municipale e dopo il terremoto del 1908 e la distruzione dell’edificio, venne conservata all’interno del Museo Regionale. Dopo il restauro eseguito da Francesco Finocchiaro nel 1973, è stata collocata in largo Minutoli.  Oltre agli emblemi del commercio, la statua reca nella mano destra il decreto del 1838 con il quale Ferdinando II concesse nuovamente alla città il porto franco.
Ogni anno il 28 dicembre, in occasione della ricorrenza del terremoto che semidistrusse la città, la Confraternita della SS. Annunziata dei Catalani, con in testa il suo Governatore, ripone ai piedi  del monumento una corona d’alloro in memoria di tutti i caduti di quel triste giorno.Negli anni 2001/2002 l’Archeoclub di Messina presieduto dal prof. Vito Noto ha curato, a proprie spese, il restauro di conservazione della statua, con la direzione lavori affidata all’architetto Fabio Todesco.